BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Loris Stival, 8 anni, ucciso senza un perché, ma"premiato" dalla tv

Veronica Panarello (Infophoto) Veronica Panarello (Infophoto)

"Questa è la realtà — commenta Angelo — e ciò che ci serve è la coscienza di questo fatto e, al tempo stesso, un presupposto necessariamente positivo per fronteggiare il male che è in noi e che spesso coincide con la mediocrità e l'indifferenza". 

Ma se, come canta Guccini,  "ancora tuona il cannone, ancora non è contento/ di sangue la belva umana…" come faremo a liberarci da questa zavorra che ci fa sprofondare? 

I ragazzi vorrebbero una risposta immediata alle loro domande. Ma, forse, quelle domande sono una ferita che va tenuta aperta. Perché ci aiuta a vivere più da uomini e a saper riconoscere una eventuale risposta che, come un imprevisto, dovesse venirci incontro.

© Riproduzione Riservata.