BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRAGEDIA IN MONTAGNA/ Merano, volontaria dell'esercito muore durante un'esercitazione

Pubblicazione:giovedì 28 maggio 2015

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Era in ferma volontaria di quattro anni negli alpini, Alessia Chiaro, 26 anni, morta oggi intorno alle 12 a Falzeben, in Alto Adige, nel corso di un’attività di addestramento in montagna. L’alpina, originaria di Rieti, è precipitata nel vuoto riportando gravi ferite, inutili i tentativi di soccorso da parte dei colleghi e dei sanitari dell’elisoccorso altoatesino. Al momento dei soccorsi la ragazza era ancora viva ed è stata trasportata all’ospedale di Bolzano, dove è deceduta dopo pochi minuti per le gravi lesioni riportate. Secondo le prime informazioni, sembrerebbe che l’alpina, insieme ad altri 16 commilitoni si trovava su una via ferrata, si sia spostata per far passare in sicurezza una comitiva di turisti. Così si sarebbe sbilanciata, perdendo l’equilibrio e precipitando nel vuoto per cinquanta metri. La volontaria era in servizio a Merano con l’incarico di radiofonista conduttore presso il reggimento logistico Julia. Appresa la notizia, il ministro dellaDifesa, Roberta Pinotti, ha espresso il suo cordoglio: "L'improvvisa scomparsa del Caporal Maggiore Chiaro nel corso di un'attività addestrativa in montagna, rappresenta una dolorosa perdita per i suoi cari e per la grande famiglia delle Forze armate". Anche il Capo di Stato maggiore della Difesa, Claudio Graziano e il Capo di Stato maggiore dell’Esercito Danilo Errico hanno espresso il loro cordoglio: "L'Esercito tutto si stringe nel dolore attorno alla famiglia". (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.