BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Quei bambini imperfetti, sporchi, graffiati (e malati) "scartati" da noi adulti

Infophoto Infophoto

Allora il gruppo di lavoro ha portato a galla un’evidenza: che la vita non è perfezione, e che l’imperfezione va curata o va scoperto magari che quello che sembra imperfezione è invece una risorsa. Tanti esempi sono stati fatti di cose che in apparenza sembrano “scarto” e che se fossero state trattate da scarto tutti avremmo perso molto: basti pensare a quello che si chiamava “DNA spazzatura”, e che oggi sappiamo che senza quella “spazzatura” il DNA proprio non funziona; o pensare all’incredibile scoperta degli elementi basali della medicina e della alimentazione, spesso avvenuto per la sfida di qualcuno che in modo lungimirante non si accontentava a considerare scarto quello che tutti intorno volevano buttare via.

© Riproduzione Riservata.