BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FESTA DELLA MAMMA 2015 / Auguri e regali, le idee per i doni giusti: la nostra top ten, ecco cosa c'è sul podio!(oggi 8 maggio 2015)

Il 10 maggio 2015, seconda domenica del mese, si festeggia la Festa della Mamma. Qual è il miglior regalo e come sceglierlo? E perché è più facile fare regali alla nostra mamma?

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Domenica è la Festa della Mamma e questo, in queste ore, ha messo in subbuglio padri e figli. Che cosa bisogna regalare alla donna che ci ha portato nel grembo, ci ha dato la vita e ce la dona ogni giorno? Non c'è niente di tanto importante come l'amore e il rispetto, ma se proprio dobbiamo pensare ad un regalo ecco la nostra personale top ten. Al decimo posto troviamo borse e scarpe, difficili da regalare se non si conoscono bene gusti e misure, ma sempre ben accetti; Al nono posto troviamo, invece, gioielli e simili, anche in questo caso il gusto e la voglia di non strafare sono due componenti importanti; All'ottavo posto, invece, si sono gli occhiali da sole, soprattutto con l'arrivare della bella stagione. Continuando a scalare la classifica, al settimo posto troviamo una cena al ristorante in famiglia e senza fatica; al sesto troviamo il portafogli (sempre gradito soprattutto per chi ama cambiarlo di stagione in stagione); al quinto ci sono i famosi cioccolatini e dolci fatti in casa, al quarto il bel buono da spendere in abbigliamento mentre sul podio finiscono viaggi (terzo posto), centro benessere e bellezza (secondo posto) e pensierini "fatti a mano", al primo posto, ovvio.

Una delle cose che lega da sempre mamma e figlio è il profumo. Il primo impatto del bambino con la sua mamma è proprio il profumo della sua pelle, qualcosa che li lega e che il bambino si porterà dietro per sempre. Se l'odoro della pelle della propria mamma è qualcosa di primordiale, quello che ricorderemo per sempre sarà quel profumo che la mamma indosserà per andare a lavoro, nei giorni di festa o magari nel giorno più bello della nostra vita e allora quale occasione migliore c'è, se non la Festa della mamma, per regalare proprio un bel profumo. Domenica potete sbizzarrirvi a comprare il suo profumo di sempre o magari qualcosa di nuovo, le fragranze sono tante e tra i frutti e i fuori c'è sempre qualcosa da scegliere. Chi può osare di più (economicamente parlando) è il set completo con profumo e bagnoschiuma, cosa c'è di meglio da regalare?

Giornata importante quella di domenica in tutti festeggeranno non solo la donna in quanto tale ma soprattutto le madri. Quelle donne che si alzano all'alba per preparare i propri figli, andare a lavoro e non far mancare niente in casa e fuori casa per la felicità delle famiglie italiane che, nonostante l'arrivo degli anni 2000, si basa ancora su un sistema matriarcale. Allora cosa fare per festeggiare e rendere felice queste mamme? Sicuramente la prima cosa da fare, senza spendere soldi e perdere tempo in fila per i negozi, è pensar per lei ad una giornata di relax. Anche chi non può permettersi un centro benessere o simili, può rendere la giornata della propria mamma rilassante: addio panni da stirare, cucina del pranzo domenicale o mille pulizie da fare, solo divano, una rivista e, per chi può, un'uscita per una passeggiata e un pranzo o cena al ristorante, tutto sempre contorniato da tanto affetto.

Quando si parla della Festa della Mamma, tra regalare e donare c’è una bella differenza. Il rapporto tra la mamma e figli è irrinunciabile e indissolubile, soprattutto in Italia dove la madre è una figura esperta e autorevole, ma sempre presente e fondamentale per la crescita di ciascuno di noi. E’ lei, la mamma, che ci ha "donato" la vita e che ci accompagna in un cammino spesso non semplice, ascoltando e consigliando: per questo regalare è diverso da donare. Il dono non è un dazio né un obbligo, ma un gesto che va ben più in profondità: è testimonianza di un amore puro e incondizionato, un omaggio che non chiede niente in cambio e che punta ai sentimenti, non alla persona. E in vista del 10 maggio 2015, giorno dedicato alla Festa della Mamma che si celebra ogni seconda domenica di questo mese, viene meno anche la tradizionale differenza tra dare e ricevere: perché dare è più facile che ricevere? La risposta è semplice: perché ricevere viola la nostra intimità, a volte ci imbarazza e spesso ci coglie impreparati. Tra madre e figlio questo non accade, le distanze si accorciano e non si perde quella sensazione di controllo che invece si padroneggia nel dare, nell'offrire, nel regalare. Tra madre e figlio non ci si aspetta niente in cambio, perché il dono non è un debito. Il 10 maggio ricordiamoci anche di questo.

© Riproduzione Riservata.