BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 9 maggio si celebra San Pacomio

Pubblicazione:sabato 9 maggio 2015

Immagine presa dal web Immagine presa dal web

SANTO DEL GIORNO, OGGI, 9 MAGGIO SI CELEBRA SAN PACOMIO - Tra i tanti personaggi che si sono messi in evidenza nel corso della loro vita terrena, il giorno del 9 maggio di ogni anno la Santa Chiesa Cattolica Romana ricorda e commemora la figura di San Pacomio. San Pacomio è stato un monaco di origini egiziane che tra i tanti meriti ha quello di essere il fondatore del cosiddetto monachesimo cenobitico ed ossia del monachesimo basato su uno stile di vita comunitario. Oltre a ciò gli è stato anche riconosciuto di essere il fondatore della prima abazia cristiana, edificata intorno all’anno 320 dopo la nascita di Cristo. Nonostante l’età nella quale è vissuto, sono arrivate ai giorni nostri diversi informazioni piuttosto precise sul conto di San Pacomio a partire dalla sua data di nascita.

L’uomo è nato nell’anno 292 nei pressi della città di Esna ubicata anticamente in quello che è l’attuale territorio politicamente appartenente all’Egitto. Tutte le informazioni relative a San Pacomio sono state riportate all’interno di una biografia del santo che è stata scritta da un autore anonimo nello stesso secolo in cui lui è morto ed ossia il IV secolo dopo Cristo. San Pacomio è nato in una famiglia di religione pagana e nonostante fosse fortemente contrario alla vita militare quando non aveva neppure venti anni, venne di fatto obbligato ad entrare nella fila dell’esercito romano che all’epoca aveva bisogno di tanti soldati per gestire al meglio le tante ribellioni che nasceva periodicamente nelle tante terre presente nell’immenso impero romano. San Pacomio venne assegnato ad una legione che doveva scendere attraverso il fiume Nilo per giungere nella città di Tebe.

Qui rimase affascinato dal modo di comportarsi dei cristiani che erano misericordiosi praticamente con tutti. Questo fatto lo segnerà nell’animo tant’è che decise di studiare questa religione per poi giungere alla conclusione di convertisti nell’anno 314. Ben presto decise di prendere una vita ascetica raggiungendo l’eremita Palemone nell’anno 317 con il quale portò avanti una vita fatta di grandi preghiere ed allo stesso tempo proseguì nei propri studi. San Pacomio si accorse come la vita da eremita non fosse la sola perseguibile per servire il Signore e quindi ebbe l’intuizione che fosse maggiormente attrattiva quella di prevedere il vivere all’interno di una comunità religiosa, cosa che avveniva già ma soltanto all’interno di semplici celle chiamate lavre.

Così intorno al 320 fece costruire nei pressi di Tabennisi il primo storico monastero all’interno del quale potevano vivere tutti insieme con estrema libertà sia monaci che monache. Ben presto arrivarono tantissimi monaci che volevano unirsi a San Pacomio così il monastero venne allargato in diverse occasioni fino a prendere la decisione di prevederne degli altri. San Pacomio si occupa in prima persona della costruzione di quello di Pabau dove stette per tutta la propria vita fino al 9 maggio 348, giorno della sua morte. Complessivamente furono otto le abbazie costruite. Sono diversi i miracoli che sono stati attribuiti a San Pacomio, anche durante la propria vita terrena.



© Riproduzione Riservata.