BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Dylann Roof / Chi è l'attentatore del massacro di Charleston

Il massacro di Charleston, l’attentatore è un giovane di 21 anni di nome Dylann Roof. Tra le vittime anche il senatore Clementa Pinckney. Ecco chi era Pinckney

Foto: InfoPhoto2Foto: InfoPhoto2

La polizia americana e l’FBI, sono riusciti a dare un volto ed un nome all’uomo che quest’oggi in una chiesa della cittadina di Charleston nel South Caroline, ha incominciato a sparare all’impazzata uccidendo 9 persone tra cui sei donne e lo stesso Pastore della chiesa. Si tratta di un ragazzo di 21 anni di nome Dylann Roof originario di Lexington, South Caroline. Secondo il resoconto della polizia, il ragazzo è entrato nella chiesa e dopo aver ascoltato in silenzio e con attenzione quanto veniva detto nel corso dell’incontro di settimanale, si è alzato, ha tirato fuori una pistola e ha incominciato a sparare. Il tutto è avvenuto intorno alle ore 9:00 locali. Il capo della polizia locale, ha evidenziato come abbia trovato al suo arrivo, una situazione drammatica con otto persone già decedute e soltanto tre sopravvissuti tra cui un bambino di 5 anni, salvatosi perchè ha finto di essere morto. Il riconoscimento dell’assalitore è avvenuto grazie ad una immagine pubblicata sui media americani e alla collaborazione dello zio di Dylann Roofm, che appena si è reso conto della cosa ha contatto le forze dell’ordine. Ma chi è Dylann Roof? Si tratta di un ragazzo che i conoscenti definiscono molto tranquillo e pacato nei propri atteggiamenti. Sembra che la pistola gli sia stata regalata al proprio ultimo compleanno e che alla base del folle gesto ci sia un viscerale odio raziale.

Tra le nove vittime dell’attentato consumatosi a Charleston in South Caroline c’è anche il pastore della chiesa, Clementa Pinckney. Clementa Pinckney aveva 42 anni ed era anche un Senatore Democratico della South Caroline. Nel corso della propria vita si è sempre speso tantissimo per i diritti civili come conferma il progetto di legge recentemente sponsorizzato, per rendere obbligatorio per tutti gli ufficiali del corpo di polizia le telecamere in South Carolina. Un progetto nato dopo la morte avvenuta due mesi fa di Walter Scott, un uomo di colore disarmato e colpito mortalmente da un agente di polizia di colore bianco.

© Riproduzione Riservata.