BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NO GENDER / Family day, un milione in piazza a Roma‏

Pubblicazione:

Famiglia (Fonte Infophoto)  Famiglia (Fonte Infophoto)

NO GENDER, FAMILI DAY: UN MILIONE IN PIAZZA A ROMA - Un milione di persone, composto perlopiù da genitori con tanto di figli al seguito, ha riempito Piazza San Giovanni a Roma per il Family Day, manifestazione organizzata per dire "No" alla cosidetta "teoria del Gender" che stabilisce come non vi siano alcune differenze di genere tra uomo e donna, e di conseguenza come la condizione di nascita di ogni individuo possa essere in un certo senso "aggirata". La folla oceanica che ha invaso la piazza romana ha soddisfatto in primo luogo gli organizzatori dell'evento, tra cui i fondatori del comitato "Difendiamo i nostri figli", che hanno spiegato con la volontà di "riaffermare il diritto di mamma e papà a educare i figli, fermare la colonizzazione ideologica della teoria Gender nelle scuole e nel Parlamento, e bloccare sul nascere il ddl Cirinnà che consentirebbe in prospettiva adozione e utero in affitto per le coppie dello stesso sesso" il senso di questa manifestazione. In una piazza variopinta grazie alla moltitudine di palloncini e bandiere, a farla da padrone sono stati soprattutto i più giovani, visto che le mamme e i papà che hanno aderito a questo evento, hanno scelto di portare con sé i loro figli. Il portavoce dell'associazione "Difendiamo i nostri figli" Massimo Gandolfini, non ha nascosto la sua soddisfazione per essere riuscito a riempire un luogo simbolo di Roma come piazza San Giovanni:"Potevamo scegliere altri luoghi a Roma, ma la nostra sfida era di riempire piazza San Giovanni con centinaia di migliaia di famiglie da ogni parte d’Italia, per proteggere l’innocenza dei bambini e il loro diritto ad avere un padre e una madre e per ribadire la più netta contrarietà ad ogni tentativo di cambiare la nostra bella Costituzione, equiparando le convivenze omosessuali al matrimonio." Un Family Day, dunque, che non può non assumere un significato di natura politica, anche considerando la presenza tra la folla di centinaia di esponenti politici, sebbene vada sottolineata la scelta degli organizzatori di non riservare alcuna area specifica di Piazza San Giovanni ai deputati e ai senatori accorsi all'evento, proprio per "ribadire la natura apartitica e apolitica della manifestazione."



© Riproduzione Riservata.