BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BIMBA USTIONATA / Palermo, esplode cabina Enel: la piccola è in prognosi riservata

La prognosi della bimba di sette anni rimasta ustionata da un incendio divampato da una cabina Enel, in via Conte Ruggero, nel quartiere Borgo Vecchio, resta riservata

foto:Infophotofoto:Infophoto

Rimane riservata la prognosi della bimba di sette anni rimasta ustionata da un incendio divampato da una cabina Enel, in via Conte Ruggero, nel quartiere Borgo Vecchio a Palermo. La piccola, come spiegano i medici del centro ustioni dell’ospedale Civico di Palermo, ha il 40 per cento della superficie del corpo ustionata. Il dramma è avvenuto sabato scorso, quando la bimba stava giocando insieme ad altri amichetti accanto ad un negozio di bombole e vicino alla cabina che poi è esplosa. Secondo i tecnici dell’Enel, la cassetta stradale può incendiarsi solo con l’introduzione di un corpo estraneo che al contatto con i componenti interni può fare verificare un corto circuito. Dopo il sopralluogo, dall’azienda hanno affermato che la cassetta era stata manomessa. Adesso l’impianto è stato messo sotto sequestro. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.