BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SALDI ESTIVI 2015 / Le date di inizio e quanto durano: Codacons, previsioni positive

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Saldi estivi (Infophoto2)  Saldi estivi (Infophoto2)

SALDI ESTIVI 2015, LE DATE DI INIZIO E QUANTO DURANO: CODACONS, PREVISIONI POSITIVE - Per la prima volta dopo otto anni i saldi estivi faranno registrare segno positivo sul fronte delle vendite. Ne è convinto il Codacons che come ogni anno ha realizzato un monitoraggio sulla propensione all’acquisto delle famiglie in vista degli sconti che prenderanno il via in tutta Italia tra il 3 e il 4 luglio 2015. Come spiegato dal presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, tra i consumatori italiani "si registra un moderato ottimismo e una lieve crescita della propensione alla spesa durante i saldi. Nessun miracolo né impennata delle vendite, ma gli acquisti degli italiani per la prima volta dopo 8 anni faranno registrare il segno positivo, con una crescita stimata dal Codacons pari al +3% rispetto allo scorso anno e uno scontrino medio che si attesterà attorno ai 67 euro procapite".

SALDI ESTIVI 2015, LE DATE DI INIZIO E QUANTO DURANO: ESTATE IN CITTA' A ERBA - Ha preso il via anche quest’anno a Erba (Como) l’iniziativa "Estate in città" organizzata dall’associazione delle vie di Erba che prevede ogni mercoledì sera negozi aperti, eventi, spettacoli, mostre e tanto altro. L’evento anima ovviamente le vie del centro e i negozianti sperano di vedere i propri locali affollati ancor prima dell’inizio dei saldi estivi in programma il prossimo 4 luglio. Anche quest’anno però c’è qualche “furbetto” che propone sconti prima del dovuto: “Come sempre sono bandite le parole ‘saldi’ o ‘sconti’ – fa sapere Confcommercio, come riportato da La Provincia - Che poi alla cassa alcuni negozianti applichino già prezzi di favore ai clienti più fedeli è un’altra storia. Lo scandalo non è certo questo, quanto piuttosto che si parli ancora di saldi di fine stagione quando le promozioni partono il 4 luglio".

SALDI ESTIVI 2015, LE DATE DI INIZIO E QUANTO DURANO: A NAPOLI VIA IL 3 LUGLIO, LE REGOLE - Prendono il via il 3 luglio i saldi estivi 2015 a Napoli che riguardano "i prodotti di carattere stagionale o di moda suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo". In vista degli sconti, la Confcommercio Napoli ricorda alcune regole e consigli: innanzitutto l’attività di vendita di fine stagione "deve essere resa nota alla clientela tramite gli opportuni mezzi di informazione e senza necessità di alcuna comunicazione al Comune sede dell’esercizio commerciale", mentre le merci in vendita "devono essere esposte con l’indicazione del prezzo vecchio, della percentuale di sconto e del prezzo nuovo". La prova dei capi non è un obbligo, ma è rimessa alla discrezionalità del negoziante: "in assenza di difetti, la possibilità di cambiare il capo o il prodotto non è imposta dalla legge, né durante i saldi né durante le vendite normali, ma è anch’essa rimessa alla discrezionalità del commerciante". Infine per i pagamenti con moneta elettronica "si evidenzia che i negozianti convenzionati con carta di credito sono tenuti ad accertarla anche nel periodo dei saldi, così come è ammesso il pagamento a mezzo bancomat laddove sia esposto il relativo logo".

SALDI ESTIVI 2015, LE DATE DI INIZIO E QUANTO DURANO: ACQUISTI PER 3 FAMIGLIE SU 4 A PADOVA -  Anche a Padova i saldi estivi 2015 prenderanno il via sabato 4 luglio e quasi 3 famiglie su 4 sono pronte ad approfittare degli sconti e delle offerte in arrivo. "Oramai i consumatori acquistano la gran parte dei prodotti nelle innumerevoli occasione di promozioni, sconti o altre forme di vendita che fanno perdere appeal ai classici saldi di stagione", ha detto Linda Ghiraldo presidente provinciale Fismo, settore Moda della Confesercenti, le cui parole sono riportate dal quotidiano “Il Mattino di Padova”. Secondo Maurizio Francescon, direttore di Confesercenti Padova, dopo un picco negativo dei consumi l’anno scorso “ora siamo in una fase di sostanziale stabilità con livelli di spesa contenuti ma dove i prodotti di qualità vedono qualche segno positivo. Il motivo di tale ulteriore riduzione va individuato proprio nella maggiore frequenza delle forme straordinarie di vendita".

SALDI ESTIVI 2015, LE DATE DI INIZIO E QUANTO DURANO: I CONSIGLI IN UMBRIA -  In Umbria, e in gran parte delle regioni italiane, sabato 4 luglio prenderanno il via i saldi estivi, inaugurando un periodo dell'anno particolarmente gradito dai consumatori, soprattutto in periodi di difficoltà economica come quelle vissute da molte famiglie italiane. Il coordinatore regionale di Confesercenti Umbria, Daniele Stellati, ha dato alcuni consigli ai consumatori, per aiutarli a riconoscere le vere occasioni dalle frodi. Stellati invita a consultare il "doppio prezzo", quello privo di sconto e quello scontato, che dovrebbe essere riportato da tutti i negozianti, obbligati anche ad esporre tutti i dati previsti dal codice del commercio (tra questi figurano i cartelli, con le percentuali di sconto e la durata delle vendite promozionali). Stellati ha ricordato che i capi in saldo devono avere carattere stagionale o di moda.

SALDI ESTIVI 2015: IL COMMENTO DI CARLO PETRINI - Il 4 luglio inizieranno i saldi estivi 2015 in molte regioni d'Italia, tra cui l'Umbria. Carlo Petrini, presidente del settore moda delle Confcommercio di Perugia, intervistato dal "Corriere dell'Umbria" si è mostrato fiducioso sull'andamento dei saldi estivi, auspicando un andamento simile a quello degli ultimi saldi invernali, in cui si è registrato un volume di vendita (in termini relativi) migliore rispetto a quello delle altre regioni italiane, soprattutto nelle prime settimane. "Per i saldi estivi ci aspettiamo che la bella stagione e la partenza per le vacanze aumentino l’efficacia e la durata dei saldi”, ha detto Petrini, che ha sottolineato anche come una legge regionale emanata recentemente sta permettendo a "8 negozi su 10 di proporre sconti". Concetto ribadito anche dal coordinatore regionale di Confesercenti, Daniele Stellati, che ha sottolineato come l'abolizione del divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni precedenti l'inizio dei saldi "ha smorzato l'entusiasmo degli operatori, in quanto le condizioni di vendita non cambieranno molto, non quanto una volta almeno". 



© Riproduzione Riservata.