BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SINDONE/ Il papa offre il viaggio a Torino ai senza fissa dimora

Il papa ha offerto il viaggio a Torino a un gruppo di indegenti di una parrocchia romana in modo che possano fare il pellegrinaggio alla Sacra Sindone ecco di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

Un gruppo di pellegrini un po' particolari, cinquanta in tutto, in arrivo oggi a Torino per visitare la Sindone. Si tratta di persone senza fissa dimora o malati appartenenti alla parrocchia di Santa Lucia a Roma il cui viaggio fino al capoluogo piemontese è stato pagato dal papa. Resteranno a dormire nei locali del Cottolengo e del Maria Adelaide e domattina si recheranno in visita alla Sacra Sindone, una visita che da soli non si sarebbero mai potuti permettere. Il parroco don Nicolai aveva organizzato un pellegrinaggio per i suoi parrocchiani ma quando il pontefice lo ha saputo ha voluto includere anche gli indigenti pagando le spese tramite il suo elemosiniere addetto alla carità: "Ha voluto donare un contributo per queste persone che vivono nella precarietà con la convinzione che, come la Sindone, essi rappresentano il Volto sofferente del Signore Gesù" ha detto.

© Riproduzione Riservata.