BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SENSITIVA/ Sparito nel lago di Pusiano da undici anni, forse ritrovati i resti

Alcune ossa di apaprtenenza umana sono statti ritrovati nel lago di Pusiano nel punto esatto dove una sensitiva ha detto di cercare il corpo di un giovane scomparso nel 2004

Immagine di archivioImmagine di archivio

Un caso pieno di mistero, quello di Matteo Pina, un giovane all'epoca dei fatti 23enne, che affogò nel lago di Pusiano il 24 settembre 2004. Un colpo di forte vento mentre era in canoa con il cugino, che riuscì a salvarsi mentre di Matteo non venne mai trovato il corpo. Nel 2009 venne dichiarata la presunta morte dopo estenuanti e prolungate ricerche. Adesso il caso si riapre dopo che una sensitiva che vive nei pressi del luogo, Rachele Ciappesoni, ha indicato il punto del lago dove cercarlo. La donna dice di essere in contatto con il giovane scomparso da tempo, un'anima senza pace che chiede aiuto. E nel punto indicato i sommozzatori hanno incredibilmente ritrovato dei resti umani, delle ossa. Adesso verrà eseguito un esame del dna per accertare se i resti ritrovati siano effettivamente quelli di Mattia.

© Riproduzione Riservata.