BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELENA CESTE / Al via il processo con rito abbreviato al marito

Elena Ceste, al via il processo al marito. Michele Buoninconti, in carcere dallo scorso gennaio con l'accusa d'omicidio, sarà processato con rito abbreviato.  

Elena Ceste Elena Ceste

Nella mattinata di oggi si è svolta la prima udienza del caso di omicidio Elena Ceste per il quale è accusato il marito Michele Buoninconti. L’uomo infatti è accusato di aver ucciso la moglie nel gennaio di quest’anno, nascondone il cadavere (ritrovato a ottobre dopo mesi di ricerche) e fingendone la scomparsa. Durante l’udienza, come negli scorsi mesi, il marito della Ceste ha continuato a dichiararsi innocente sostenendo che contro di lui non ci siano prove, anzi i suoi legali nel corso hanno presentato una perizia sulle celle telefoniche che a loro parere aprirebbe un nuovo fronte scardinando l’impianto probatorio dell’accusa. Il processo, su richiesta dei legali della difesa, si svolgerà con rito abbreviato ed è stato aggiornato al 22 luglio, giorno in cui difesa e accusa dibatteranno proprio di questa nuova perizia e sulle prove rilevate sugli abiti di Elena Ceste, delle tracce di terriccio. La prima udienza è stata seguita con ansia dai famigliari della vittima, i genitori, i quattro figli di Elena Ceste, affidati ai nonni, e la sorella della Ceste che si sono costituiti parte civile. Buoninconti, che ricordiamo è in carcere con l’accusa di omicidio da Gennaio di quest’anno, durante l’udienza è apparso sereno e fiducioso, come riferito dai suoi stessi legali, seppure dimagrito dopo i mesi passati nel penitenziario di Verbania.

© Riproduzione Riservata.