BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SALDI ESTIVI 2015 / Il 2 luglio al via in Campania. L'auspicio e i consigli di Confcommercio Reggio Calabria

Saldi estivi 2015, al via, esordio in Campania il 2 luglio. A pochi giorni dall'inizio degli sconti, il Codacons prevede una crescita del 3% ed una spesa media procapite di 67 euro.  

Saldi estivi (Infophoto2) Saldi estivi (Infophoto2)

Anche a Reggio Calabria i saldi estivi prenderanno il via sabato 4 luglio per concludersi il 31 agosto. Nonostante ciò alcuni negozi avrebbero anticipato le vendite di fine stagione attraverso foorme promozionali poco corrette, anche note come "saldi mascherati". Un espediente che vorrebbe dare respiro a molte attività reggine in forte crisi dopo una primavera da dimenticare per il settore dell'abbigliamento e quello calzaturiero. Confcommercio Reggio Calabria auspica che i saldi possano rimettere il segno positivo ai dati del settore moda, negativi nei primi mesi del 2015: "I saldi sono un momento importante per le imprese, saranno un banco di prova per i consumi". Confcommercio Reggio Calabria ricorda inoltre le cinque cose a cui prestare attenzione per non incappare in falsi saldi: cambi, prova dei capi, pagamenti, prodotti in vendita e indicazione del prezzo.

La stagione dei saldi prenderà il via sabato 4 luglio e la città di Alba ha organizzato una serie di iniziative per invitare i suoi abitanti allo shopping. La campagna delle vendite di fine stagione continuerà fino ad agosto e sarà accompagnata dai martedì musicali di "Movida e comida", che accenderanno le vie del centro storico con musica, aperitivi sfiziosi e sopraffini dopocena. Nella serata si sabato 4 il centro storico si animerà per una serata speciale in cui concludere grandi affari in un'atmosfera piena d'allegria. Ad arricchire l'offerta d'intrattenimento ci sarà anche la seconda edizione di “Birra d'Ecc”, festival delle birre artigianali che si articolerà nel cortile della Maddalena da giovedì 2 a domenica 5 luglio. La "Movida e comida" si estenderà per tutto il mese di luglio e la serata del 4 si replicherà l'11, il 18 2 il 25.

La stagione 2015 è ai blocchi di partenza, si apre infatti domani con Campania, seguita da Puglia e le restanti regioni. Vediamo qualche piccolo consiglio per approfittare di questa ghiotta occasione: è facile infatti farsi ingolosire dalla percentuale di sconto, anche se piccola, e pensare di aver fatto un affare, è importante però non fare acquisti avventati a prezzi che a conti fatti non sono poi così vantaggiosi. Meglio, quindi, evitare di acquistare capi troppo di moda, soprattutto per la stagione estiva, quando realisticamente comprando a inizio luglio il capo verrà indossato, se tutto va bene, per un paio di mesi, giusto cedere ai piccoli impulsi e togliersi qualche sfizio che segue i trend del momento ma senza fare spese folli e insensate, ricordiamo che il cambio dell’armadio è dietro l’angolo e certe mode sono solo passeggere: l’anno prossimo potremmo ritrovarci con abiti che non metteremmo neanche sotto tortura ma che abbiamo pagato caro, anche se in saldo. Molti negozi ne approfittano anche per cercare di svuotare il magazzino da capi di collezioni molto vecchie, se non sono grandi classici in buono stato evitiamoli. Ricordiamoci anche che le nuove collezioni invernali stanno già facendo capolino nei negozi da un paio di settimane, diamoci tempo per comprarle senza farci tentare, dato che resteranno lì ancora fino a settembre, proviamo quindi a stare lontano dalla zona “New Collection”.

Anche se ufficialmente la stagione dei saldi si apre questa settimana con Napoli a fare da apripista da domani 2 luglio e le altre regioni al seguito, sono tantissimi i negozi e le catene di marchi più o meno di lusso che invitano i loro clienti più affezionati a recarsi in negozio prima dell’inizio ufficiale dei saldi per poter acquistare a prezzi scontati. Gli inviti per messaggio o email sono partiti già da una decina di giorni e i clienti registrati o in possesso di una tessera “fedeltà” hanno infatti la possibilità di fare shopping in tutta tranquillità, evitando la calca tipica dei primi giorni di saldo e approfittando di prezzi ribassati dedicati solo a loro, sentendosi clienti speciali e molto importanti. In questo modo il commerciante offre al cliente fedele la possibilità di evitare le scene tipiche del primo giorni di saldi: fila estenuante davanti all’entrata del negozio, shopping in un locale affollato e lotta per l’ultima camicia nel colore di stagione e nella taglia centrale.

Sarà Napoli il capoluogo di regione italiano ad inaugurare il periodo di saldi estivi. Nel capoluogo campano, così come in tutta la regione, infatti, i saldi estivi inizieranno giovedì 2 luglio mentre nel resto d'Italia la data di inizio è fissata per venerdì 3 (in Puglia) e sabato 4 luglio (nelle restanti regioni). Quale sarà il bilancio dei saldi estivi 2015? Si tratterà dell'ennesima occasione di rilancio persa per i commercianti o i timidi segnali di ripresa mostrati dall'economia italiana favoriranno la crescita dei consumi, nel settore dei capi di abbigliamento? Secondo le previsioni del Codacons, che ha monitorato la propensione all'acquisto delle famiglie italiane, dopo molti anni negativi, la stagione dei saldi estivi 2015 potrebbe essere contrassegnata da un segno positivo: nel dettaglio, il Codacons ha previsto un aumento del 3% rispetto alla passata stagione, con una spesa media procapite che dovrebbe aggirarsi attorno ai 67 euro, come sottolineato dal presidente Carlo Rienzi.

© Riproduzione Riservata.