BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

MORTO GIACOMO BIFFI/ "Il cristianesimo è in crisi? No, in crisi siamo noi"

Giacomo Biffi (1928-2015) (Infophoto)Giacomo Biffi (1928-2015) (Infophoto)

Così come era netto e perfino tagliente nei giudizi su illuminismo, modernismo e materialismo, questo sapiente teologo e padre illuminato della chiesa sapeva essere altrettanto chiaro con i suoi figli. In lui era evidente che chi molto ama, molto corregge, come sanno i vari esponenti delle parrocchie, delle associazioni e dei movimenti bolognesi che avevano un dialogo proficuo ma mai tranquillo con lui. In questo simile a papa Francesco, bacchettava anche e soprattutto quelli a cui voleva bene. Non amava la tiepidezza: "Non bisogna aver paura dei cattolici non praticanti ma dei praticanti non cattolici" è un'altra delle sue frasi caratteristiche. Durante un consiglio pastorale diocesano bolognese, un giovane rappresentante di un'associazione cattolica cittadina intervenne affermando che il cristianesimo, secondo lui, era in crisi. Biffi lo interruppe subito: "In crisi sarà lei, giovanotto. Il cristianesimo è un fatto, e come tale non può essere in crisi. I fatti storici non vanno in crisi". Aveva ben chiaro probabilmente che la realtà è molto più grande di quello che qualsiasi materialista o illuminista di oggi crede di sapere.

© Riproduzione Riservata.