BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BIRRA CALDA/ Bologna: niente alcolici nei frigoriferi, scioperano i negozianti

I proprietari dei minimarket del centro storico di Bologna protestano contro il provvedimento del comune che vieta loro di tenere birra e alcolici nei frigoriferi e di chiudere alle ore 21

Immagine di archivioImmagine di archivio

Vietato tenere la birra e gli altri alcolici nei frigoriferi e chiusura dei minimarket dalle 21 di sera alle 7 del mattino. Lo ha deciso il comune di Bologna imponendo i divieti in tutta la zona universitaria del capoluogo emiliano per tutta la stagione estiva. I proprietari dei negozi, soprattutto pachistani e del Bangladesh hanno deciso di protestare: hanno consegnato le chiavi dei loro negozi in comune e staranno chiusi fino a mercoledì. Si apre così un terreno di confronto fra autorità intente a combattere il fenomeno dell'alcolismo fra i giovani e i negozianti che si vedono danneggiati dal provvedimento stesso. Che protestano anche contro la diseguaglianza del provvedimento: come fanno notare, in centro a Bologna restano aperti 33 supermercati che possono tranquillamente vendere birra fredda. Senza ovviamente contare i bar che possono vendere quello che vogliono.

© Riproduzione Riservata.