BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TURISTI IN CASERMA/ Lerici, fermata coppia di scozzesi senza biglietto dell'autobus

Pubblicazione:martedì 14 luglio 2015

Immagine di archivio Immagine di archivio

L'unico punto vendita di biglietti per gli autobus era chiuso, così una coppia di turisti scozzesi giunta a Tellaro poco distante da Lerici nelle Cinque terre ha preso lo stesso l'autobus che doveva condurli al castello, forse pensando che potevano pagare una volta sul mezzo. Invece si sono trovati davanti i controllori che volevano multarli, ma i due, appena arrivati in albergo a Tellaro, avevano lasciato i propri documenti all'albergatore, come si fa sempre in questi casi. Gli inflessibili controllori li hanno trattati come qualunque clandestino e hanno chiamato i carabinieri. Portati in caserma, hanno passato lì il pomeriggio a rispondere ai militari invece che visitare l'agognato castello. Una volta rilasciati, hanno ripreso i bagagli e se ne sono tornati in Scozia. In ogni caso non avrebbero potuto visitare il famoso edificio: in pieno periodo estivo di turismo, come riporta oggi Il Secolo XIX, è chiuso per problemi di ristrutturazione dei servizi anti incendio. Il sindaco di Lerici ha inviato le sue scuse ai due turisti: il biglietto si deve pagare, ma portarli dai carabinieri è stato esagerato, ha detto, facendo sapere che se vorranno tornare il comune offre loro una notte in albergo. Il sindaco ha anche aperto una inchiesta con l'azienda dei mezzi pubblici, affinché non si ripetano situazioni analoghe.



© Riproduzione Riservata.