BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BILL COSBY / Il "papà" dei Robinson: "Compravo il silenzio delle donne che drogavo". L'intervento di Obama: gli aggiornamenti (20 luglio 2015)

Bill Cosby, bufera sul papà dei Robinson. Dopo le accuse di stupro provenienti da oltre 30 donne, continuano ad emergere nuovi dettagli: pubblicate delle dichiarazioni del 2005 dell'attore.

Bill Cosby (Fonte Infophoto)Bill Cosby (Fonte Infophoto)

Sulla vicenda che vede coinvolto l'attore Bill Cosby, noto al grande pubblico per il ruolo di Cliff nella fortunata sit-com "I Robinson", è intervenuto anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. L'inquilino della Casa Bianca, che qualche anno fa aveva insignito Cosby della Medal of Fredoom, la più alta onorificienza civile statunitense, è stato interpellato da un giornalista sul caso che vede l'attore sotto accusa. Questo il pensiero del Presidente Obama:"In genere non commento i casi giudiziari aperti, che possono ancora avere sviluppi penali o civili. Però una cosa è chiara: se dai droghe a donne, o uomini, e poi hai con loro rapporti sessuali non consensuali, si tratta di stupro. Penso che in America e in nessun altro Paese civilizzato si possa tollerare la violenza sessuale. Credo che questo Paese non debba tollerare lo stupro". Sul tavolo del Presidente è anche arrivata la richeista della revoca della medaglia, promossa tramite una raccolta di firme che ha ottenuto parecchi consensi, ma Obama si è limitato a rispondere:"Non ci sono precedenti. Non esiste un meccanismo preciso per farlo".

Sembra ormai destinata a crollare definitivamente l'icona di Bill Cosby come "papà perfetto". L'uomo, che per anni ha fatto compagnia a milioni di telespettatori in tutto il mondo nella sit-com "I Robinson", sta dovendo far fronte in queste ore ad un vero e proprio ciclone di accuse, che lo ha colpito con veemenza in seguito alle oltre 30 denunce di stupro provenienti da altrettante donne. Se fino a qualche tempo fa il comico aveva sempre minimizzato l'accaduto parlando di una ricerca di popolarità da parte delle donne che lo accusavano, negli ultimi giorni sono state alcune deposizioni dello stesso Cosby a incendiare ancora di più un caso che sta sconvolgendo gli Stati Uniti. Il New York Times ha infatti pubblicato le dichiarazioni di Cosby nel processo che lo vedeva coinvolto nel 2005 in seguito all'accusa di stupro formulata da Andrea Constand, ex direttrice della squadra di basket della Temple University di Philadelphia. Nonostante il ricorso sia stato rigettato, Cosby in quella occasione affermò di essere solito usare il Quaaludes (un potente sedativo), prima di avere rapporti con le donne. Da qui nascono poi le differenti interpretazioni: secondo Cosby le donne erano consenzienti, secondo le accusatrici tutto ciò avveniva contro la loro volontà. Nel frattempo il New York Times ha pubblicato altre dichiarazioni di quel processo, in cui Cosby ammise di aver proposto alla Constand di pagargli gli studi in cambio del suo silenzio, poiché molto preoccupato che le relazioni venissero scoperte dalla moglie. Sebbene Cosby abbia più volte sottolineato che le sue interlocutrici fossero sempre favorevoli al rapporto sessuale, la bufera non accenna però a placarsi, e per Cosby sembrano profilarsi tempi davvero bui.

© Riproduzione Riservata.