BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SIGARETTE/ Immagini choc sui pacchetti e nuovi divieti: tutte le novità

Il ministero della Salute applicherà su tutti i pacchetti di sigarette immagini choc per dissuadere i fumatori. Ci saranno anche altri divieti, come fumare in auto con minori o donne incinte

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

SIGARETTE, IMMAGINI CHOC SUI PACCHETTI E NUOVI DIVIETI: TUTTE LE NOVITÀ - Un buco alla gola causato dal cancro, una donna che tossisce sangue e un paziente intubato dopo un attacco cardiaco. Sono solo alcune delle immagini choc che a breve il ministero della Salute applicherà su tutti i pacchetti di sigarette per tentare di far smettere i fumatori italiani (circa 11,6 milioni della popolazione). Lo prevede la bozza di decreto legislativo del Ministero della Salute con cui si recepisce l'ultima direttiva europea sul tabacco, compresi altri nuovi divieti come quello di fumare in auto se si viaggia con bambini a bordo o con donne in gravidanza. Le nuove immagini, accompagnate da scritte bianche e rosse, arriveranno ad occupare il 65% del pacchetto (fino ad oggi era il 30-40%) a discapito del logo della marca di sigarette. Spariscono anche le cifre relative alle quantità di nicotina, catrame e monossido di carbonio, ritenute ingannevoli perché in realtà una sigaretta cela almeno una quarantina di sostanze cancerogene. Spariranno anche i pacchetti da dieci e le confezioni di tabacco sfuso inferiori a 30 grammi.

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
20/07/2015 - immagini choc pacchetti sigarette (Maria Elena Petrazzini)

Dubito che le immagini possano far desistere dal fumare chi è condizionato da questo vizio. La mia proposta sarebbe che chi si ammala di tumore al polmone a causa del fumo debba pagarsi le cure e non più essere assistito a spese della collettività. Almeno se uno è causa del suo male, come chi muore di fegato per il troppo bere, non sia a carico della collettività, se è lui o lei ad essere andato a cercare la malattia... Così non ho nessun rimpianto per chi si schianta in auto (mi dispiace se sono coinvolti altri) essendosi messo alla guida ubriaco o sotto effetto di sostanze stupefacenti....

 
20/07/2015 - Io fumo e non ammazzo nessuno. (claudia mazzola)

La causa di morte per le armi vendute sono immagini schok!