BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESPLOSIONE MODUGNO/ Bari, scoppio in una fabbrica di fuochi d’artificio: almeno sette morti. I fuochi per le sagre

Esplosione a Modugno, Bari: alle 12.30 di oggi 24 luglio 2015 si è verificata una violenta esplosione all'interno dell'azienda di fuochi d'artificio Bruscella, sulla provinciale 92

(Infophoto) (Infophoto)

Lavorava soprattutto per feste patronali e sagre, la fabbrica Bruscella di Modugno colpita dall'esplosione che ha ucciso sette persone. Per l'estate in corso, l'azienda stava preparando i fuochi d'artificio che sarebbero stati usati nei numerosi festival e feste patronali che affollano il sud Italia nella stagione estiva. Il magazzino della Bruscella si trova vicino la frazione Bitritto ed è circondato da sterpaglie e un piccolo bosco che hanno preso fuoco dopo l'incidente. La zona al momento è stata isolata ed è vietato l'ingresso a chiunque non faccia parte delle forze dell'ordine o dei vigili del fuoco.

Sono almeno sette le vittime dell'esplosione avvenuta verso le 12 e 30 di oggi nella fabbrica di fuochi pirotecnici Bruscella a Modugno, in provincia di Bari. E’ salito anche il numero dei feriti che sarebbero almeno dieci, di cui uno in gravi condizioni. "Quella di Modugno è probabilmente una delle più grandi tragedie accadute in questo settore produttivo così importante per la nostra identità culturale", ha scritto su Facebook il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. "Un dolore fortissimo quello di dover accettare che persone straordinarie, che hanno donato negli anni tanta bellezza e tanta felicità a chi ha potuto ammirare la loro opera, oggi abbiano perso la vita vittime del loro pericoloso lavoro. I feriti e i familiari delle vittime sentano l'affetto di tutta la Regione Puglia che si stringe attorno a loro in questo momento di dolore", ha concluso il governatore.

L’esplosione avvenuta quest’oggi nella fabbrica di fuochi d’artificio Bruscella, ubicata nella cittadina di Modugno in provincia di Bari, sta presentando un conto salatissimo. Infatti, il bilancio delle vittime è purtroppo salito a sette con altri sei feriti di cui uno in condizioni piuttosto gravi. L’esplosione ha interessato questa struttura presso la quale solitamente lavoravano una decina di persone, e tutto il circondario tant’è che il boschetto limitrofe ha preso fuoco. Al momento, seppure vi siano ancora dei piccolo focolai, la situazione è tenuta sotto controllo dai vigili del fuoco.

Sono stati pubblicati su YouTube alcuni video della violenta esplosione avvenuta nella ditta di fuochi pirotecnici Bruscella a Modugno, in provincia di Bari, che ha provocato la morte di quattro persone. Altre sei sono rimaste ferite, due delle quali sembra in condizioni disperate. Le immagini (clicca qui per vedere) mostrano l’alta colonna di fumo generata dalla deflagrazione: sembra che sia stato un camion a saltare in aria per primo e che siano seguite altre esplosioni avvertite anche a chilometri di distanza.

Si aggrava il bilancio dell’esplosione avvenuta oggi nella fabbrica di fuochi d’artificio Bruscella a Modugno, in provincia di Bari. Quattro persone avrebbero perso la vita nel disastro, mentre altre sei sarebbero rimaste ferite di cui una in gravi condizioni. I vigili del fuoco sono ancora sul posto per spegnere gli ultimi focolai ancora accesi che rischiano di espandersi verso le campagne circostanti, mentre i feriti che hanno riportato ustioni sono stati trasportati al Policlinico e al San Paolo di Bari.

Una forte esplosione si è verificata oggi, venerdì 24 luglio, all’interno di una fabbrica di fuochi d’artificio nei pressi della provinciale 92 a Modugno, a pochi chilometri da Bari: si tratta dell’azienda Bruscella dove alle 12.30 - ora dell’incidente - i lavoratori stavano portando avanti le attività quotidiane. Secondo quanto riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, sarebbero due le persone che hanno perso la vita nello scoppio e diverse coloro che sono rimaste ferite: l’esplosione è stata molto violenta, e le vibrazioni hanno raggiunto anche il vicino comune di Bitritto, facendo tremare i vetri delle abitazioni. Sul luogo dell'incidente sono immediatamente accorse le forze dell'ordine, insieme ai vigili del fuoco e ai mezzi del soccorso sanitari.