BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Meteo / Previsioni e news, Milano, Roma e le altre. Temperature in ribasso (25 luglio 2015)

Previsioni meteo su Milano, Roma e le altre città d'Italia per il 25 luglio 2015. Soprattutto in mattinata l'afa si sarà sentire a meno e a Milano e Roma sono previste temperature più miti

Meteo (Infophoto) Meteo (Infophoto)

Come negli ultimi giorni alcuni temporali e pioggie porteranno un po' di fresco su tutta Italia nella serata del 25 luglio e nella notte seguente. Dopo il tramonto sono previsti alcuni rovesci su tutto il Nordest e sulla Calabria ma anche le altre regioni subiranno dei cali della temperatura. Nella notte le temperature potrebbero arrivare anche sotto i 25 gradi: ne sono previsti 23 a Torino e Firenze, 25 a Milano e a Roma. E anche le ore precedenti alla notte saranno più fresche. Questo farà da premessa al calo di temperature tanto atteso e previsot per la giornata di domenica 26 luglio.

L'annunciato maltempo non ha risparmiato le Marche, dove nel pomeriggio si sono registrati temporali brevi ma molto intensi. Previsioni dei meteorologi rispettate quindi e fenomeni intensi che dalla dorsale appenninica si sono estesi fin sulle zone costiere, in particolare la riviera del Conero. Grandinata a Monsano (provincia di Ancona), dove il vento ha fatto cadere un albero bloccando la superstrada nel tratto compreso tra Jesi Est e Monsano. Numerose le richieste di soccorso giunte alla Capitaneria di Porto da parte di diportisti sorpresi dalle raffiche di vento. Il maltempo ha provocato un blackout a Osimo e lo sversamento di acque fognarie in mare, nei pressi di Falconara Marittima. 

Come ampiamente previsto dai meteorologi, nelle zone interne della penisola si stanno verificando temporali, localmente intensi, a causa dell'incursione di area fresca di origine atlantica che si sta scontrando con l'anticiclone africano, che ha provocato il caldo record degli ultimi giorni. Nel primo pomeriggio sul Veneto orientale si sono registrati temporali, fulmini e forte vento. A Jesolo, dove non ha piovuto, un fulmine ha colpito una centralina Enel provocando lievi danni. Pioggia e vento forte in provincia di Treviso e nelle zone più interne, caduta di alberi a Musile di Piave (provincia di Venezia).

Come annunciato dalle previsioni dei meteorologi, in molte zone del paese si stanno verificando temporali di calore, con fenomeni che in alcuni casi violenti, a causa dello scontro tra l'aria fresca di origine atlantica e quella rovente dell'anticiclone africano, da molti giorni presente sulla penisola. Attualmente si stanno registrando fenomeni intensi in Toscana, in particolare nelle province di Siena, Pisa, Livorno e Firenze, con grandinate e persino una tromba d'aria, nella zona compresa tra i comuni di Monteriggioni e Badesse (provincia di Siena). La Toscana, assieme alla Liguria, è stata già colpita pesantemente dai temporali durante la scorsa notte. 

Il fatto che il caldo stia concedendo una tregua in questi ultimi giorni non costituisce per forza una nota positiva. È il caso ad esempio dell'Emilia Romagna, dove la Protezione Civile ha innalzato i livelli di attenzione parlando di "allerta meteo" nella giornata di oggi a partire dalle 18:00, fino alle 14:00 di domani. Nel comunicato diramato dalla Protezione Civile si parla di “condizioni di instabilita’ in fase di accentuazione", che riguarderebbero in particolare le province di Bologna e di Ferrara, che dovrebbero essere raggiunte in queste ore da forti temporali, conditi da tuoni, fulmini, grandine e vento di forte intensità.

Gli acquazzoni estivi che hanno rinfrescato l'Italia in queste ultime ore non devono illudere: l'estate non è finita, il caldo non si è dileguato, anzi, è pronto a tornare più forte di prima! Questo è ciò che emerge dalle previsioni fornite dal portale meteoweb.eu, secondo cui, dopo una tregua che si protrarrà al massimo fino al 27 luglio, dal 28 del mese le temperature ricominceranno a salire, toccando picchi inaspettati tra il 31 luglio e il primo agosto, con le regioni del centro Italia e del Sud costrette a far fronte ad un caldo record. Secondo gli esperti in quei giorni le temperature supereranno i 40 °C, con la Sicilia che rappresenterà la regione più calda d'Italia con punte durante la giornata che arriveranno a sfiorare i 45 °C! Previsioni dunque che lasciano presagire uno scenario "infernale": meglio godersi nel frattempo il refrigerio di queste fugaci piogge estive!

I temporali e le piogge che nella notte di venerdì hanno portato un po' di fresco in buona parte dell'Italia dovrebbero giovare anche alle temperature del 25 luglio. Soprattutto in mattinata l'afa si sarà sentire a meno e a Milano e Roma sono previste temperature più miti: 25 gradi nel capoluogo lombardo e 27 nella capitale. Dopo mezzogiorno e nel corso del pomeriggio però tornerà il caldo afoso su tutta la penisola. Una buona notizia per chi sta passando un weekend al mare, un po' meno per chi si trova in città. Termometro oltre i 30 gradi in quasi tutta Italia. Ma i temporali continueranno in varie regioni come la Toscana, il Trentino e la Calabria. Questo dovrebbe far diminuire la cappa di caldo in queste zone con Firenze e le altre città toscane che potranno giovare di un meteo meno afoso ma ugualmente umido. Verso sera le piogge si diraderanno per concentrarsi soprattutto sul Nordest: temporali sono previsti in Friuli e Veneto mentre nel resto d'Italia ci saranno cielo nuvoloso nelle ultime ore del 25 luglio

© Riproduzione Riservata.