BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISIS/ La "solita" strage. Un consiglio agli assassini per evitare lo zapping

Pubblicazione:

Un killer dello stato islamico (Immagine dal web)  Un killer dello stato islamico (Immagine dal web)

Smettetela perché l'effetto serial ha saturato la nostra attenzione. Si capisce che voi non siete come noi e non capite. Per attirare la nostra attenzione dovete fare qualcosa che noi, vedendo, diciamo: ma guarda, quella è la nostra vita. Uno dei pochi che ci riesce, finora, è il Papa. Lo so che è il vostro nemico ma cercate di imparare da lui se volete interessarci. Faccio un esempio di pochi giorni fa. L'altra settimana c'è stato un documento che si chiama Instrumentum Laboris. È il peggio della noia. Il titolo è in latino ed è scritto in modo ostico (nessuno parla così) ma i giornali, i sociali e i media ne erano pieni. Perché? Perché parlava delle nostre vite. Divorzi, comunioni, separazioni, omosessuali, quella roba lì che a voi non interessa. Provate anche voi a fare lo stesso: intercettate le nostre vite, non il nostro orrore. Altrimenti, continueremo ad abbronzarci e a cambiare canale. Cinicamente.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
06/07/2015 - Un buon suggerimento (claudia mazzola)

"Noi spesso abbiamo un grande timore del futuro. Abbiamo paura dell'incognita del dopo, di cosa accadrà per i rapporti. Ma il Signore viene e fa cose che superano tutta la nostra immaginazione. Bisogna riprendere l'atteggiamento di quello che la liturgia chiama confidentibus Deum. Perché, quando le cose non avvengono come vorremmo, la consapevolezza della Presenza fa vedere le cose in modo inimmaginabile e imprevisto. Confidentibus Deum: dobbiamo confidare nel Signore Gesù e fidarci del Signore". (don Giussani)