BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCOZIA / Gatto muore dopo essere stato forzato a ingerire cocaina

In Scozia un gatto è stato obbligato a sniffare cocaina ed è morto dopo poco. A riferire dello scherzo crudele, finito in tragedia, la stessa padrona che lo aveva affidato a un amico

infophotoinfophoto

In Gran Bretagna un gatto domestico è morto dopo che è stato forzato a sniffare cocaina. La tragedia è avvenuta durante un party. Nickay Grant, 18 anni che vive in Scozia, aveva affidato il suo gatto soriano, Cheeko, di 5 anni a un amico, perché le erano arrivati 4 cani, ma gli faceva visita tutti i giorni. L’amico, a quanto riportato, avrebbe organizzato una festa in casa, quando uno degli invitati a cercato di convincere Cheeko a sniffare della cocaina, non riuscendo ha inserito a forza la droga nel naso del gatto. Dopo pochi minuti Cheeko ha perso l’equilibrio, caduto non è più riuscito a rialzarsi ed è morto dopo poco. A raccontare lo scherzo crudele è proprio Nickay, ancora devastata da quanto successo. L’ispettore senior Alison Simpson ha confermato la vicenda e ha dichiarato che, ricevuta la denuncia del maltrattamento e dell’uccisione del gatto, hanno iniziato subito le indagini, che sono tuttora in corso. Sembrerebbe anche che qualcuno abbia postato su Facebook un messaggio per negare il proprio coinvolgimento ai fatti, ma ha subito cancellato il post.

© Riproduzione Riservata.