BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DELITTO CONIUGI BRESCIA/ Se il figlio Marco non chiede vendetta, dobbiamo farlo noi?

Pubblicazione:martedì 18 agosto 2015 - Ultimo aggiornamento:martedì 18 agosto 2015, 12.54

I coniugi Seramondi (Immagine dal web) I coniugi Seramondi (Immagine dal web)

Ma il male sta nel cuore degli uomini, se non lo fanno i pachistani lo fanno gli italiani (Massimo Bossetti, il presunto assassino di Yara, viveva non lontano da Casazza, il paese dei due assassini di Frank. Non si sa se è stato davvero lui a uccidere Yara, però si sa che la moglie cerca lavoro ma tutti — italiani, mica stranieri — finora le hanno risposto picche). Se la giustizia è efficiente, può darsi che qualcuno ci pensi su una volta di più, prima di ammazzare un altro, speriamo; ma gli assassini ci saranno sempre. Speriamo che ci sia sempre anche qualcuno come Marco Seramondi, che di fronte al cadavere del padre non chiede vendetta, ma se lo immagina che offre un caffè a Dio…



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.