BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LAUDATO SI'/ Petrini: Francesco non è un "Papa verde"

Pubblicazione:

Papa Francesco (Infophoto)  Papa Francesco (Infophoto)

Esattamente, lo vediamo in questo esodo impressionante di masse di donne e bambini che attraversano l’Europa, un segno incredibile di indifferenza e di impotenza per certi aspetti. Non possiamo assistere inermi: questo è un grido che il Papa alza forte. È il dramma esistenziale di milioni di persone che non stanno nella logica del consumo, della crescita senza fine di una economia che il Papa ha definito, in modo esplicito, come una economia che uccide.

 

Davanti a tutto questo, cosa fare, che strada indica l’enciclica?

L’enciclica è bellissima perché contiene un piano individuale delle piccole cose comuni che possiamo fare quotidianamente. Significa che anche le persone che non hanno potere possono diventare protagoniste del cambiamento. E poi c’è il piano della politica che non ha una prospettiva di lungo respiro e che soffre dei tempi delle elezioni. Si misura tutto con le scadenze elettorali.

 

Una politica succube dei poteri economici?

Anche, ma mentre la nostra casa comune viene distrutta, la politica non ha la visione che ha il Papa. Con Francesco siamo in presenza dell’unico vero leader mondiale che dispone di una visione che va oltre un futuro prossimo e che ci chiama a fare delle scelte. L’unica assoluta verità è che chi sta pagando sono le nazioni povere che vivono in condizioni disperate. Quella del Papa è una posizione che non si presta a sofismi. Ho letto addirittura che Francesco sarebbe “peronista”. Ma stiamo scherzando davvero? Siamo davanti all’unica personalità che oggi sta segnando non solo la storia della Chiesa, ma dell’intera umanità. 

 

(Paolo Vites) 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.