BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Alison Parker e Adam Ward / Chi erano le vittime dell'omicidio mentre lavoravano di fronte alle telecamere

Alison Parker e Adam Ward, chi erano le vittime dell'omicidio in diretta tv. Uccise da un ex collega che ha ripreso il momento dell'omicidio prima di suicidarsi

Alison Parker e Adam Ward Alison Parker e Adam Ward

Al mattino Alison sta intervistando una delle responsabili dello sviluppo economico che sta parlando di turismo mentre Adam sta riprendendo tutto con la telecamera. Viene fatta una carrellata sullo scenario di fondo, sulla fontana presente poco distante, per poi tornare ad inquadrare la giornalista. Ad un certo punto si sente un colpo di pistola, Alison che urla e cerca di allontanarsi. Vengono sparati altri colpi a distanza ravvicinata mentre Alison è sconvolta e continua a ripetere "oh mio Dio". Anche Adam cerca di fuggire ma subito dopo la telecamera inquadra verso l’alto perché raggiunto da altri colpi. Le ultime immagini sono del pavimento perché Adam è ormai per terra e inquadrano l’assassino che si volta di nuovo verso la giornalista, la raggiunge e la uccide. In studio i colleghi giornalisti e gli ospiti assistono a tutta la scena perché il servizio è in diretta. Nessuno si muove, nessuno parla. Il killer sarebbe Vester Flee Flanagan, 41 anni, un ex dipendente della WDBJ che è stato fermato mezz’ora dopo l’accaduto. Lo stesso omicida ha filmato il momento della morte dei due ragazzi per poi caricare il video sui social network dietro lo pseudonimo di Bryce Williams. Flanagan ha sostenuto sempre sui social che avrebbe ucciso Alison perché aveva fatto delle affermazioni nei suoi confronti con particolare riferimento per le sue origine afroamericane. Ha diretto la sua follia omicida anche verso Adam in quanto il ragazzo si sarebbe rivolto alle risorse umane dopo aver lavorato con lui solamente una volta, stando sempre alle dichiarazioni dell’assassino. Lo stesso Flanagan pochi anni fa aveva sporto denuncia ad un’altra emittente televisiva per razzismo nei suoi confronti e verso altri dipendenti. L’uomo è stato fermato sull’interstatale subito dopo che ha cercato di uccidersi sparandosi alla testa ed è ricoverato in ospedale dove riversa in condizioni piuttosto critiche. Le ultime notizie della CNN aggiungono inoltre che la donna intervistata è rimasta ferita alla schiena, mentre le versioni iniziali avevano affermato che fosse uscita illesa dalla vicenda.

Alison Parker era una reporter della WDBJ che aveva trascorso quasi tutta la sua vita in Virginia, lo stesso luogo in cui ha trovato la morte. Si era laureata di recente alla Madison University dove era riuscita a diventare prima redattrice per il giornale dell’università. Prima di approdare all’emittente televisiva Alison aveva lavorato nello staff di produzione per la WCTI e per la WHSV-TV, entrambe della Carolina del Nord. Era una ragazza entusiasta, con molta gioia di vivere ed era riuscita a coronare il suo sogno di lavorare per quella stessa emittente che adorava guardare sin dalla più tenera età. Il suo fidanzato è un anchor man della stessa emittente televisiva, Chris Hurst, con cui Alison stava progettando il matrimonio proprio ultimamente. Nonostante si conoscessero da soli nove mesi il loro amore era forte e facevano di tutto per proteggere la loro relazione dalla stampa. Fra pochi giorni la giornalista avrebbe dovuto inoltre partecipare ad un’edizione di "Dancing with the Stars" organizzata per raccogliere fondi per le vittime di violenza domestica. Sui social aveva scritto con entusiasmo che era ansiosa per quel giorno per il quale si era allenata per mesi. Adam Ward aveva appena festeggiato i 27 anni ed era laureato in fotografia dopo aver frequentato il liceo di Salem. Anche lui, come Alison, è stato ucciso a poca distanza dai posti in cui aveva vissuto la sua infanzia e la sua adolescenza. Adam aveva collaborato spesso con Alison per i servizi della WDBJ facendole da cameraman e insieme erano una coppia vincente. Ad aprile avevano anche viaggiato insieme per svolgere un servizio sull’anniversario della fine della guerra civile. Era un ragazzo sempre positivo con un sorriso contagioso, come lo descrivono i colleghi ancora sotto shock per la vicenda. Adam era fidanzato con Melissa Ott, produttore esecutivo sempre per la stessa emittente in cui lui lavorava dal 2011. Anche Adam e Melissa stavano pensando al matrimonio. La ragazza stava trascorrendo l’ ultimo giorno di lavoro prima di trasferirsi a Charlotte, in Carolina, dove Adam la avrebbe raggiunta.

Stava vivendo il sogno della vita lavorando come giornalista Alison Parker prima di essere uccisa in diretta tv dall'ex collega Vester Flanagan. Lo rivelano i suoi amici e parenti che stanno accorrendo sul luogo del delitto per rendere omaggio alla giornalista. Da qualche anno la Parker lavorava come reporter e anchorman per il canale WDBJ7 e di recente si era anche fidanzata con un collega, Chris Hurt. Negli ultimi mesi la Parker aveva cominciato a collaborare con Adam Ward, uno dei cameramen più esperti dell'emittente anche lui ucciso. Ward era considerato da tutti uno degli addetti più affidabili del canale e i colleghi hanno riferito di aver sempre potuto contare su di lui. La Parker aveva 24 anni mentre Ward 27. Il cameramen si era diplomato all'università della Virginia Tech e secondo alcune fonti interne era in procinto di sposarsi.

© Riproduzione Riservata.