BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Patrigno annega una bambina / Video, la gettava in piscina mentre la mamma dormiva

Patrigno annega una bambina di tre anni, la gettava in piscina ripetutamente mentre la mamma dormiva. Un video riprende gli ultimi attimi, mentre la bimba, lotta per restare a galla

infophoto infophoto

UNA BIMBA DI TRE ANNI ANNEGATA DAL PATRIGNO IN UN TRAGICO GIOCO:  Una bambina di soli tre anni è morta per mano del patrigno in seguito a un tragico e sadico gioco in piscina. Le telecamere a circuito chiuso di un famoso hotel mostrano il terribile video della tragedia. La bambina era in vacanza a Morelia, in Messico, con la madre e il suo compagno, il 12 agosto, mentre la donna dormiva, il patrigno decide di portare la piccola nella piscina dell’albergo e improvvisa un pericolosissimo e sadico gioco: la lancia ripetutamente in acqua, senza braccioli né salvagente, aspetta qualche lunghissimo attimo che la bimba cerchi di stare a galla, la recupera per poi rituffarla in acqua, sempre più lontano. Le immagini del video delle telecamere di sicurezza sono davvero forti e mostrano come la piccola, buttata in piscina, cerchi freneticamente di non affogare, con tutte le sue forza, sotto lo sguardo divertito del patrigno, per niente preoccupato che non possa farcela. La bimba cerca disperatamente di tenere la testa fuori dall’acqua, ma i suoi sforzi si fanno, ad ogni nuovo lancio, sempre più deboli, perde sempre più le forze, fino a non riuscire più a lottare e smette di respirare. Trasportata in ospedale, i medici non possono fare altro che constatarne il decesso, l’autopsia ha confermato la morte per annegamento. L’uomo, ora, è stato accusato di omicidio ed è in prigione in attesa del processo. Clicca qui per il video