BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CARO GRILLINO.../ Sapelli: lo sai che anche denaro e potere possono fare il bene?

Pubblicazione:venerdì 28 agosto 2015 - Ultimo aggiornamento:venerdì 28 agosto 2015, 9.58

La La "prolusione" di Mattia Fantinati (M5s) al Meeting di Rimini (Youtube)

Il carisma s'incarna sempre nella storia e la storia è una caverna dove si odono grida e lamenti e laggiù, nel profondo di essa, arde una luce che è la presenza di Dio. Ma come ci insegna Pascal, Dio si nasconde. Nella caverna pascaliana agiamo con le nostre opere ed esse sono sempre imperfette, sempre al di sotto dell'aspettativa che il nostro dover essere ci pone dinnanzi come ideale di perfezione. E ogni volta che dalle opere traiamo solidarietà e comunità, sappiamo sempre che non esiste perfetta comunità e che l'incontro con l'altro nelle opere avviene nella vita, nella vita sociale e in tutte le sue imperfezioni. 

Ogni giorno essere fedeli alla Misericordia e alla chiamata è una sfida. Ancor più grande quando ci si confronta con il denaro e il potere. Strumenti potenti di liberazione e di vittoria della carità se sono usati secondo i precetti evangelici, ma altresì e sempre potenziali strumenti di perdizione e di sofferenza inflitta al cuore profondo dell'Umano se quei precetti si offuscano.

E' questo volto del denaro e del potere che l'amico parlamentare che siede nei banchi dei 5Stelle, Mattia Fantinati, ha definito come una sorta di liquido amniotico in cui Comunione e liberazione vive e ha vissuto. 

La caverna per lui sarebbe senza luce e anche il carisma di due grandi educatori e testimoni di un cattolicesimo intatto e puro come don Giussani e don Carrón son caduti sotto i suoi strali.

Le grida e i lamenti della caverna debbono essere stati così forti nella sua anima — certo ispirata a ideali di giustizia e di amore per gli ultimi — che il nostro amico ha scambiato l'ascolto, la partecipazione, la vicinanza istituzionale con il potere (che un grande movimento come Cl deve necessariamente praticare per poter essere testimonianza e per trovare strumenti per incidere nella e per la trasformazione del mondo) con, invece, una sorta di colpevole commistione con il volto e i volti oscuri di quel potere e di quel denaro.

Ma la caverna la si attraversa e ci si può sporcare; ma coloro che l'attraversano con me e come me possono uscirne puri e limpidi nella fede e nell'operare molto più di quanto io, povero peccatore, posso fare ogni giorno.

Dalla sofferenza per l'ingiustizia e il male del mondo può sorgere un manicheismo, una sorta di indistinta accusa contro tutto ciò che è diuturna costruzione di un rapporto con l'essere che deve giungere alla costruzione delle opere… opere che trasformano lo sterco del denaro e del potere in manna salvifica, se sono dirette al bene comune. 

Questo è l'insegnamento di Giussani e di Carrón, questo è il senso diuturno che anima i miei cari amici di Cl. 


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
24/09/2015 - Il Dio denaro è sinistro! (orazio adolfo bacci)

L'economia mondiale si basa sul denaro,quindi siccome i soldi e risaputo sono una cosa sporca,è il cinismo che domina il mondo,cioè l'egoismo.Sono un fotoggrafo e pittore e mi sento molto vicino,all'Egofuturismo Russo,coevo al Futurismo Italiano.Perbacco!

 
29/08/2015 - Arrampicata sugli specchi (Matteo Meloni)

L'articolo e i commenti che leggo mi sembrano più un arrampicata sugli specchi unti, più che un'argomentazione della connessione esagerata che esiste tra alcuni (pochi) "esponenti" del movimento e affari poco chiari. Dev'essere l'occasione per un esame di coscenza e di un rinnovo anche mediatico dell'immagine del movimento. I grillini non condannano l'uso del denaro. Non vedo risposte alle domande che loro hanno posto.

 
28/08/2015 - Gesù tradito per denaro ? (fabio sansonna)

Giuda non tradì Gesù per denaro, tanto è vero che dopo la condanna andò da Caifa e glie lo restituì gettandolo nel tempio prima di impiccarsi. Fosse stato per denaro Giuda sarebbe fuggito in Svizzera o in Costa Azzurra a spassarsela con belle donnine e alimentando altre minchiate per i romanzi odierni di origine massonica che non sanno trovare altri elementi che scrivere se non gli spunti della storia del cristianesimo, falsificandoli storicamente. Il dramma di Giuda era molto più profondo e più serio, Giuda come fosse al Casino di Montecarlo aveva giocato e puntato tutto su Gesù , ma sbagliò perchè era sicuro di aver capito chi era Gesù, di averlo in pugno, e giocò tutto in modo folle contro quello che era Gesù, rischiando anche la sua reputazione umana e politica, per sempre : tutti lo conoscevano a Gerusalemme, e ha perso tutto : è peggio che averlo fatto per denaro, quello di Giuda è il dramma del mondo moderno che, rendendosi conto del proprio totale fallimento su tutti i fronti (Giuda era finito anche socialmente a quel punto, era diventato per sempre inaffidabile come uomo e non solo davanti agli Apostoli e alla Chiesa), il mondo moderno che non vuole inchinarsi a Dio e tornare a obbedirGli.L'Anno della Misericordia servirà a questo... Comunque per rispondere a chi ha fatto questa osservazione, biblicamente errata e fuori luogo, il Buon Samaritano pagò l'assistenza con il suo denaro.Fu denaro ben usato.

 
28/08/2015 - il potere e il danaro (fabio sansonna)

Un santo diceva che il danaro è un ottimo servo, ma un pessimo padrone. Il danaro e il potere possono essere usati in bene. Cristo risorgendo disse: " Mi è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra". (S.Matteo 28, 17). Non solo in Cielo. La storia della Chiesa lo dimostra. Quelli che sognano una Chiesa povera materialmente non hanno mai letto il Vangelo. Nessuno vive di aria su questa terra. E poi tanto comunque sia, qualsiasi uso in bene faccia la Chiesa di danaro e potere, chi non ne riconosce la origine da Cristo avrà sempre da dire. E si sentirà friggere dentro. Ma si sa: "il potere logora chi non ce l'ha".

 
28/08/2015 - In nome di Dio, denaro? (orazio adolfo bacci)

Ma se Gesù fu vendato da Giuda per denaro!