BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

COCORICO'/ Basta la legge a fermare i "figli" dello sballo?

Infophoto Infophoto

Andiamo, ancora una volta non siamo ipocriti: la colpa è di tutta la società, incapace di vedere una situazione che sarebbe assurda pressoché ovunque (in gran parte degli Stati Uniti d'America, comunemente ritenuti il paese più liberale del mondo, tutto ciò sarebbe impensabile). Con il concorso di tutti, abbiamo reso normale un'idea demoniaca del divertimento e chiunque pensasse di porvi un freno passerebbe per un reazionario moralista liberticida, questa è la realtà. 

Dunque la chiusura del Cocoricò non serve proprio a niente: per quattro mesi i suoi giovanissimi clienti frequenteranno discoteche equivalenti, di cui la riviera romagnola pullula, e poi torneranno al Cocoricò, continuando a fare quello che hanno fatto finora. Speriamo che almeno più nessun ragazzo ci lasci la vita.

© Riproduzione Riservata.