BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALLERTA METEO/ Allarme maltempo Liguria, codice rosso fino alle 6 di domattina (oggi, domenica 13 settembre 2015)

Allerta meteo in Liguria per una nuova perturbazione che potrebbe portare forti temporali e diffuso maltempo in tutta la regione. Ecco l'avviso diffuso dalla Protezione Civile

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Allerta meteo fino alle 6 di domani mattina in Liguria, quando si passerà dal livello 2 al livello 1 sul genovesato, Tigullio e spezzino, mentre cesserà lo stato di allerta su imperiese e savonese (dove è stato sempre indicato il livello 1). Lo ha fatto sapere oggi l'assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, il quale ha anche annunciato che le scuole apriranno regolarmente fatta eccezione per l'istituto Govi. “Lo sforzo che abbiamo chiesto ai previsori e ai tecnici è ingente perché si tratta di una previsione sulle prossime dieci ore e quindi non facile da valutare, considerato che i temporali sono caratterizzati da una variabilità molto elevata – ha detto Giampedrone - Questo sforzo si è reso necessario per consentire ai sindaci di assumere le decisioni necessarie sull'apertura delle scuole, a seconda di quanto previsto dai piani di protezione civile dei singoli comuni".

Schiarite piuttosto ampie insistono nella zona di Genova mentre il maltempo si fa sentire sull'estremo ponente della Liguria dove "si osservano puntuali e sparsi nuclei convettivi, associati a risicata attività elettrica, in movimento da sud-ovest verso nord-est". Lo fa sapere la Protezione Civile in una nota diffusa sul sito del Comune di Genova, dove si legge che tali nuclei "si accompagnano ad un nuovo incremento di instabilità che, nelle prossime ore, potrebbe raggiungere anche l'areale genovese". Oltre alla Liguria, la perturbazione di origine atlantica sta interessando altre regioni nord occidentali e parte del Centro: a partire da questa notte sono attese precipitazioni diffuse su Friuli Venezia Giulia e sulle zone occidentali e settentrionali di Umbria e Lazio.

La macchina di protezione civile "sta funzionando, con tutti i limiti del portato storico di questi anni dove nessuno ha affrontato con la dovuta lungimiranza quella che dovrebbe essere, per la fragilità di questo territorio, una macchina tra le più efficienti d’Italia". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, le cui parole sono riportate da Il Secolo XIX. "Presto sarà pronto un protocollo per la gestione degli allarme e delle emergenze, cosa che non era mai stata fatta - ha aggiunto Toti - Abbiamo accorciato la catena comando delle emergenze, stiamo implementando il personale tecnico nella centrale operativa e presto passeremo ai colori di allerta, un sistema già adottato da altri, oltre al fatto che abbiamo stanziato alcuni milioni di euro per interventi di mitigazione rischio idrico e con molti comuni stiamo già cominciando a predisporre lavori che verranno finanziati dalla Regione".

Tregua temporanea del maltempo a Genova, dove “il quadro atmosferico depone verso condizioni di minore instabilità”. Lo fa sapere la Protezione Civile in un aggiornamento della situazione diffuso poco fa, spiegando che il fronte temporalesco ha raggiunto i settori liguri di levante. Sul capoluogo non si registrano al momento precipitazioni, ma il tempo è destinato a peggiorare: nella nota pubblicata sul sito del Comune di Genova si legge che sembra aprirsi l'attesa fase pomeridiana più tranquilla in vista di una possibile riattivazione di instabilità dalla serata/notte su domani.

Primi disagi in Liguria a causa del maltempo che sta imperversando sulla regione. Alcune frane si registrano nella zona dell’Imperiese: a Badalucco ha ceduto un muro di recinzione di una villa che è crollato sulla strada sottostante bloccandola, mentre lungo la strada Provinciale 548 della Valle Argentina una frana ha creato problemi nella zona di Taggia. Sul posto sono al lavoro i Volontari della Protezione Civile e la Polizia Provinciale per togliere i detriti e far tornare alla normalità la circolazione. Il Comune di Genova fa invece sapere che stamattina sono state circa una ventina le richieste di intervento a levante e a ponente legate soprattutto a problemi di deflusso dell'acqua nelle caditoie o nei chiusini dovuti all'alta intensità delle precipitazioni. Nella zona del Fereggiano e dintorni, Amiu in modo preventivo ha provveduto al blocco dei contenitori dei rifiuti e della raccolta differenziata grazie ad un sistema di ancoraggi con molle idrauliche.

Allerta massima in Liguria per una nuova perturbazione che potrebbe portare forti temporali e diffuso maltempo in tutta la regione. La Protezione Civile ha modificato in Allerta 2 lo stato di Allerta meteo 1 in vigore dalla mezzanotte di sabato fino alle 6 di lunedì (solo la zona dell’Imperiese rimane in Allerta 1). Come fa sapere l'Arpal, l'Agenzia Regionale per la protezione dell'ambiente ligure, già dalle prime ore di oggi si avrà un peggioramento in rapida estensione dal centro-Ponente a Levante con tempo perturbato e precipitazioni diffuse anche a carattere temporalesco anche intenso. Viene inoltre ricordato che la criticità “rossa” può includere una serie di danni sul territorio, come "estese frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili attivazione o riattivazione di fenomeni di instabilità dei versanti, anche profonde e di grandi dimensioni; possibile caduta massi. Ingenti ed estesi danni a edifici e centri abitati, infrastrutture, beni e servizi, sia prossimi sia distanti dai corsi d'acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide. Grave pericolo per la pubblica incolumità". Per il maltempo è stata anche rinviata la partita di Serie A Sampdoria-Bologna prevista oggi: è stato deciso durante la riunione del comitato operativo per la sicurezza in Questura a Genova.

© Riproduzione Riservata.