BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA A CUBA E IN USA/ Mons. Becciu: dall'Avana all'Onu, ecco cosa chiederà Francesco

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Papa Francesco (Infophoto)  Papa Francesco (Infophoto)

Il Papa è un bravo scolaro. Ha visto i discorsi uno per uno, li ha preparati, valutati, discussi, corretti, ripresi varie volte. Anche nelle lezioni di inglese è stato costante e scrupoloso. E' vero che non li pronuncerà tutti in inglese, però quelli impegnativi sì. Per cui penso che farà bene. In lui c'è grande carica comunicativa e dove potrà parlare la sua lingua sarà ancora più affascinante e comunicativo.

 

E lei? Cosa si aspetta da questo viaggio?

Ogni viaggio è una grazia speciale. Per chi ha modo di vederlo e di accoglierlo, il Papa è una grazia speciale che arriva per la Chiesa: quindi conferma il suo ministero, conferma nella fede i suoi fratelli vescovi, sacerdoti e fedeli. E per chi non crede è una provocazione, pone dei punti interrogativi. Per Cuba sarà un incoraggiamento a continuare e vivere questo momento di difficoltà mantenendo alta la speranza. Per gli Stati Uniti spero che sia una provocazione vera, ma in senso evangelico.

(Cristiana Caricato) 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.