BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAUFRAGIO CONCORDIA/ Sentenza Schettino, la procura ricorre in appello: pena troppo bassa

La procura di Grosseto ha presentato ricorso in appello contro la sentenza emessa nei confronti di Francesco Schettino, l’ex comandante della Costa Concordia condannato a 16 anni 

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

La procura di Grosseto ha presentato ricorso in appello contro la sentenza emessa l'11 febbraio scorso nei confronti di Francesco Schettino, l’ex comandante della Costa Concordia naufragata al largo dell’Isola del Giglio il 13 gennaio del 2012. In primo grado l’accusa aveva chiesto una condanna a 26 anni e 3 mesi di reclusione, ma alla fine il tribunale non ha riconosciuto le aggravanti del naufragio colposo e della colpa cosciente per gli omicidi plurimi colposi, condannando quindi Schettino a 16 anni. Pena troppo lieve per i pm Maria Navarro, Stefano Pizza e Alessandro Leopizzi che hanno presentato ricorso spiegando che "alla responsabilità titanica di Schettino" deve corrispondere “una pena esemplare". Oltre ai giudici, ricorreranno in appello anche alcune delle parti civili.

© Riproduzione Riservata.