BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

OMICIDIO/ Ruba un melone e viene ucciso a fucilate: arrestati due agricoltori

Sono stati arrestati i due agricoltori accusati di aver ucciso a fucilate Mamoudou Sare, 37enne originario del Burkina Faso, nelle campagne tra Foggia e Lucera. Aveva rubato un melone

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

OMICIDIO, RUBA UN MELONE E VIENE UCCISO A FUCILATE: ARRESTATI DUE AGRICOLTORI - Sono stati arrestati i due agricoltori accusati di aver ucciso a fucilate Mamoudou Sare, 37enne originario del Burkina Faso, nelle campagne tra Foggia e Lucera. La tragedia è avvenuta ieri sera, quando la vittima è stata sorpresa insieme ad altri due stranieri a rubare tre meloni dal campo di proprietà dei due uomini, padre e figlio, adesso accusati di omicidio in concorso, tentato omicidio in concorso e porto illegale di armi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del comando provinciale di Foggia, i tre giovani stavano caricando i frutti sulla loro auto quando è nata una colluttazione con l’agricoltore più giovane. Il padre ha quindi imbracciato il fucile, sparando alcuni colpi in direzione degli stranieri che si sono dati alla fuga. Un altro colpo di fucile ha raggiunto la gomma dell’auto che è uscita di strada, costringendo i tre braccianti a fuggire a piedi: l’arma ha sparato ancora, stavolta raggiungendo Mamoudou Sare alla schiena e a una spalla, uccidendolo, mentre un altro ragazzo è stato ferito al petto e si trova adesso ricoverato in prognosi riservata agli ospedali riuniti di Foggia. Illeso invece il terzo. All’arrivo dei carabinieri il fucile è stato sequestrato e padre e figlio sono stati portati nel carcere di Foggia.

© Riproduzione Riservata.