BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA AL CONGRESSO/ Perché tocca a Francesco ricordare agli Usa cos'è l'America?

Pubblicazione:

Papa Francesco ieri al Congresso (Infophoto)  Papa Francesco ieri al Congresso (Infophoto)

Francesco non ha detto nulla che non potesse essere capito. Ha parlato dandoci testimonianza della sua libertà nella verità. Il tutto racchiuso nella citazione del Vangelo di Matteo, la "Regola d'Oro", come l'ha chiamata: "Fai agli altri ciò che vorresti che gli altri facessero a te". E' partito da ciò che al fondo lo lega a quei cinquecento sconosciuti per poter aprire, per "poterli" aprire ad un dialogo teoricamente impossibile ed offrire un respiro nuovo al sogno americano, rimettendolo all'opera. E anche se non posso sapere che cosa ognuno abbia capito, quella standing ovation che lo ha interrotto sul "Fai agli altri…" mi è parsa come il sobbalzo di chi, colpito al cuore da un inatteso raggio di speranza, dice "è vero! è proprio così! Io sono questo!".

Domani è un altro giorno. Dalle lacrime di commozione di Boehner, portavoce del Congresso, a quelle trattenute a stento di Joe Biden, vice presidente, ai pensieri dell'ultimo di quei 535, si tornerà al lavoro legislativo. Speriamo che resti traccia di quel raggio di luce della "voce della fede". Quello stesso raggio che ha illuminato in un radioso sorriso persino il volto dell'altrimenti sempre cupo Obama.

Una Presenza che ci libera dalle nostre riduzioni. Ecco il dono che Papa Francesco sta facendo all'America. God bless the Pope. God bless America.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
25/09/2015 - La Verità di cui parla il Papa (claudia mazzola)

Grazie Riro, hai scritto bene!

 
25/09/2015 - Perché la mente si chiama mente? (Claudio Baleani)

Perché la mente si chiama mente? E' la domanda che mi sono sentito rivolgere. Non sapendo cosa rispondere, chi mi ha fatto la domanda è venuta in mio soccorso: "Perché mente". Che c'entra col discorso del Papa? Il Papa ha rammentato all'America la sua origine: il desiderio di voltare pagina, di un nuovo inizio; la povertà come condizione ineludibile della nostra condizione comune; la necessità e la bellezza di stare insieme; la necessità di confrontarsi con la realtà e non con le nostre pretese ideologiche e la nostra violenza per trarne un ingannevole compiacimento. Senza queste cose la mente partorisce idee logiche, ma bugiarde che ci allontanano dai nostri veri desideri, da noi stessi, dal nostro corpo.