BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BAMBINA DISABILE / Milano, scuola le nega il tempo pieno

Scuola negato tempo pieno a bambina disabile di Bresso in provincia di Milano, la madre protesta per far ottenere alla figlia le stesse ore di scuola, impossibili dopo i tagli al sostegno

Scuola (Infophoto)Scuola (Infophoto)

Sta creando scalpore la storia di Marta, una ragazza di 12 anni della provincia di Milano affetta da una malattia genetica che la costringe in sedia a rotelle e che per questo non ha potuto avere il tempo pieno nella scuola che frequenta. In assenza di insegnanti di sostegno, la bambina è stata costretta a uscire prima da scuola e ad aspettare la nomina di un insegnante nelle giornate seguenti. Questo non è andato giù alla madre che ha parlato del problema in un'intervista. "Abbiamo scoperto solo venerdì sera, a due giorni dall’apertura della scuola, che c’erano stati consistenti tagli al sostegno. La sua educatrice comunale, quella fornita dai servizi sociali, che l’affiancava venti ore all’anno, ci sarà solo dieci ore, e solo dalla prossima settimana perché il Comune non ha ancora attivato il servizio. Mentre l’insegnante di sostegno che l’ha seguita negli ultimi anni, benché sia ancora nella stessa scuola, non è stata assegnata a Marta: ce ne sarà un’altra, non sappiamo quando, appena nominata, che l’affiancherà per dieci ore, anziché le 24 che le spetterebbero" ha detto la mamma della bambina al Corriere della sera spiegando che alla figlia spetterebbero quaranta ore di lezioni come gli altri alunni, ma finora non le sono stati concessi.

© Riproduzione Riservata.