BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Il 6 settembre si celebra Beato Anastasio Garzon Gonzalez

Santo del giorno, il 6 settembre si celebra la memoria di Beato Anastasio Garzon Gonzalez Coadiutore salesiano, martire. Nacque in Spagna nel XX secolo. La sua storia

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

Il giorno 6 settembre di ogni anno la Chiesa cattolica ricorda e festeggia anche il Beato Anastasio Garzon Gonzalez, che nel corso della sua vita si è distinto per la propria grande fede e bontà diventando un martire. Anastasio è nato all’inizio del XX secolo in Spagna e per la precisione nel giorno del 7 settembre 1908 presso la cittadina di Madrigal de las Altas Torres in quella che è ancora tutt’oggi la provincia di Avila.

Anastasio nacque in una famiglia di umili origini dai forti connotati cristiani tant’è che soltanto dopo pochi giorni dalla propria nascita venne battezzato presso la parrocchia frequentata. Sin da quando era un bambino Anastasio si contraddistingueva per la grande umanità e bontà del proprio animo nonché per un spiccato spirito religioso. Durante il periodo che si trasferì a Madrid per frequentare le scuole professionali salesiane, sentì forte il desiderio di consacrare la propria vita al Signore. Un desiderio che venne realizzato grazie ad un primo incarico che gli venne affidato ed ossia ottenne di fare il Noviziato a Carabanchel Alto, sembra nelle immediate vicinanze della capitale madrilena. Anastasio seguì un percorso che ebbe come primo sbocco prendere i voti come coadiutore salesiano il giorno 25 agosto del 1929.

Anastasio si mise in mostra per il grande spirito ed essendo al tempo stesso molto abile nella meccanica, venne inviato in Italia affinché potesse completare la propria formazione tecnica e religiosa. Dopo questo importante periodo di ulteriore formazione dal punto di vista culturale e spirituale, Anastasio fece ritorno in Patria e per la precisione a Madrid dove gli venne affidata come mansione professionale quella di occuparsi del laboratorio di meccanica.

Purtroppo Anastasio dovette far i conti con un periodo molto difficile per i religiosi in Spagna per via della rivoluzione. Anastasio non fece nulla per nascondere la propria indole religiosa e così venne imprigionato dai rivoluzionari che lo condannarono a morte. Una sentenza che venne eseguita in data 6 settembre 1936 per fucilazione. Il percorso di beatificazione di Anastasio Garzon Gonzalez vide la fine il giorno 28 ottobre 2007 con la sua beatificazione.

Madrid è la capitale nonché città più popolosa di tutta la Spagna con i suoi3 milioni e 165 mila abitanti ed ovviamente presenta un patrimonio artistico e storico di grandissimo valore. Tra le attrazioni maggiormente apprezzate da turisti e cittadini ci sono la fontana di Cibele, la Puera del Sol, l’arco de la Victoria, il palazzo del Cibele, il Museo del Prado, il Palacio Real e tanto altro ancora.

Il giorno del 6 settembre il calendario martirologio romano ricorda tantissime altre figure di spicco della religione cristiana come san Zaccaria, sant’Onesiforo, sant’Eleuterio, santa Bega, san Magno,il beato Bertrando di Garrigue, il beato Liberato da Loro ed il beato Pasquale Torres Lloret.

© Riproduzione Riservata.