BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

FUOCHI D'ARTIFICIO 2016 / Video, Capodanno: grande incendio a Dubai, non si fermano i festeggiamenti (oggi, 1 gennaio 2016)

Nonostante il divieto in molte città italiane, tutto il mondo si prepara a festeggiare il nuovo anno con i classici fuochi d'artificio. Il grande incendio di Dubai non ferma i festeggiamenti

Immagine di archivioImmagine di archivio

C'è stato anche il lato rovescio della medaglia nella notte di festa che ha portato all'anno nuovo. A Dubai infatti è divampato un grande incendio presso l'hotel Adress Town. Sono rimaste ferite ben sedici persone di cui fortunatamente quattordici solo superficialmente o comunque in maniera lieve. Non ci sono stati morti, il più grave rimane una persona colpita da una crisi cardiaca. Al momento non c'è ancora certezza sulla fonte dell'incendio e se questo sia stato doloso o meno. Fatto sta che questo evento non ha scioccato il paese tanto da fermare i festeggiamenti, tanto che lo spettacolo pirotecnico di fuochi d'artificio programmato per la mezzanotte è andato normalmente in scena nonostante quanto accaduto. Sul web sono state tantissime le polemiche che hanno avvolto questa situazione e lasciano ancora dei dubbi su quanto accaduto.

La notte è passata, il Capodanno è arrivato e purtroppo la conta dei danni per i fuochi d'artifici e i botti di fine anno ancora sono presenti: c'è da registrare almeno un netto calo degli incidenti, anche perché in molti comuni sono stati vietati proprio i vari riti tradizionali di scoppio fuochi e spettacoli pirotecnici. Su tutta l'Italia si contano ad ora 190 persone ferite a fronte delle 253 dello scorso anno e in tutto sono 38 i ricoverati alcuni gravi. I minorenni lesi durante la grande notte di San Silvestro sono stati 38, mentre nel 2015 furono 68: una ragazzina di 11 anni purtroppo è stata colpita stanotte in un occhio nell'area del Trasimeno, anche se non a rischio la vita. I casi più gravi a Catania e nel napoletano, per frequenza di chiamate al pronto soccorso con numerosi feriti per lo scoppio non funzionato alla perfezione dei fuochi, belli da vedere ma pericolosi se non si sanno maneggiare con cura. Chiudiamo il resoconto con il caso più grave segnalato: un uomo di 54 anni è rimasto ferito gravemente nella notte a Potenza, mentre accendeva alcune numerosi e batterie di fuochi. Soccorso dall'ambulanza e trasportato all'ospedale San Carlo dove gli hanno amputato una mano e curato lesioni profonde in diverse zone del corpo. Critiche le sue condizioni, riporta il sito di Repubblica, come critica la situazione ogni anno in questa notte così bella ma così ricca di episodi sgradevoli, per fortuna almeno in diminuzione.

Molta paura in questo Capodanno 2016 nel mondo per un rogo improvviso creato dai fuchi d'artificio evidentemente non funzionanti a dovere: negli Emirati Arabi di Dubai, una persona è addirittura morta colta da un infarto per un incendio che si è sviluppato al 20mo piano del grattacielo "Address Downtown Hotel". Ci sono addirittura 15 feriti oltre alla vittima, per via di questo brutto fine anno coni fuochi d'artificio e i festeggiamenti che hanno passato il limite del pericolo portando questa tragedia. Il rogo è scoppiato poco prima dello spettacolo pirotecnico per il nuovo anno in programma al Burj Khalifa, l'edificio più alto al mondo con i suoi 828 metri. Le modalità ancora non si conoscono bene, ma sembra che l'incendio fosse propagato da un tentativo di scoppio di fuchi d'artificio finito male. Un primo dell'anno con la notte meno di festa che si poteva pensare a Dubai che purtroppo si inserisce, come ogni anno, in numerose prove che portano alla morte vari "fuochisti" improvvisati.

Il Capodanno è cambiato così come sono cambiati i gusti e le tendenze non solo degli italiani, ma proprio di tutta l'Europa. Alla paura di possibili attentati si aggiungono anche le critiche degli animalisti che sottolineano come questa tradizione dia molto fastidio ai nostri amici a quattro zampe. E' così che in diversi comuni sono stati addirittura proibiti. L'Unione Sarda evidenzia la situazione della Sardegna con Olbia che vieta i fuochi d'artificio ormai da anni. Sono diversi i comuni che si affiancano così non ci saranno fuochi ad Alghero, Sassari, Palau, Nuoro, Sinnai, Selargius, Iglesias, Sant'Antioco, Lanusei, Carbonia, La Maddalena, Morgongiori e Villaurbana. L'innovazione più romantica però ce l'hanno avuta a Bosa dove hanno preferito le lanterne ai consueti botti. Bosa è un comune in provincia di Oristano e si estende su una superficie di 128 chilometri quadrati con poco meno di ottomila abitanti. Il sindaco è Luigi Mastino.

Il Capodanno di quest'anno sarà molto diverso da quello degli ultimi passati. Qeusto perchè gli eventi del novembre scorso che hanno sconvolto la Francia e l'Europa non possono passare indifferenti. La paura di nuovi attentati c'è tanto che le misure di sicurezza sono aumentati in maniera esponenziale. Il sindaco di Bruxelles in Belgio, Yvan Mayeur, ha dato ordinanza di cancellare tutti i fuochi d'artificio di fine anno. Questo per le valutazioni fatte con l'unità di crisi per la ricorrente minaccia terrorista. L'intenzione è quella di non correre rischi come ha sottolineato Mayeur alla Rtbf. Sono poi arrivate le parole del primo ministro belga Charles Michel che ha grande solidarietà per il sindaco sottolineando che ha preso una decisione delicata e difficile, ma che ha fatto bene.

Purtroppo ci sono anche notizie negative da segnalare nella giornata che porta alla notte più attesa dell'anno, quella di San Silvestro che sancisce il passaggio dall'anno vecchio a quello nuovo. E' grave infatti un ragazzo di Varese che è rimasto colpito da un'esplosione mentre stava costruendo un fuoco d'artificio in casa a Leggiuno, provincia di Varese. Il ragazzo è ricoverato in prognosi riservata al centro grandi ustionati al Niguarda di Milano dove è arrivato ieri nel pomeriggio. Questo ha perso entrambe le mani nell'esplosione e ha riportato anche delle ustioni importanti al viso, alle braccia, alle gambe e al torace. I carabinieri di Luino insieme al Nucleo Artificieri dell'Arma hanno messo sotto sequestro la casa dove il ragazzo vive con il fratello e i genitori, si vuole risalire al luogo di acquisto del materiale esplosivo. Ciò considerato ancora pericoloso sarà fatto esplodere all'interno di una cava in totale sicurezza.

Il Capodanno, il passaggio dal vecchio anno a quello nuovo è sempre stato tradizionalmente festeggiato dalle popolazioni in modi diversi con un'unica eccezione: i fuochi d'artificio, petardi e i così detti botti di Capodanno. Una festa che ha sempre segnato un momento simbolico molto forte, perché serve a buttarsi alle spalle quello che è stato ed a propiziare fausti avvenimenti futuri. Ci sono inoltre moltissimi rituali e credenze che si legano a questo particolare periodo dell'anno: un modo diffuso un po' ovunque nel mondo di festeggiare il Capodanno anno è appunto quello di realizzare dei fuochi d'artifcio e di sparare botti e petardi. Al giorno d'oggi questo si fa soprattutto per creare un'atmosfera festosa, e ci sono città dove si organizzano dei fuochi d'artificio particolarmente sontuosi ed elaborati. In passato il significato dei luci e dei rumori era quello di scacciare gli spiriti maligni, di allontanare ogni avversità per avviarsi gioiosamente verso un nuovo anno. Come si diceva, i fuochi d'artificio sono diventati un vero e proprio motivo di vanto, e cifra riconoscitiva, per il capodanno di alcune delle più grandi ed importanti città del mondo. Ad ogni nuovo capodanno si cerca di escogitare dei giochi pirotecnici sempre più straordinari e colorati, capaci di far rimanere tutto il pubblico con il naso all'insù. Quest'anno però quasi tutte le grandi e piccole città italiane dovranno farne a meno dato il divieto proclamato dai sindaci per vari motivi: animali in pericolo di vita per i botti, inquinamento e allarme terrorismo. Clicca qui per il video di una selezione dei migliori fuochi d'artificio di Capodanno del 2015.

Nella vecchia Europa, i fuochi di artificio più rinomati sono quelli che, allo scoccare della mezzanotte, vengono esplosi nelle vicinanze della torre simbolo di Londra, il Big Ben. L'aspetto più affascinante dello spettacolo sta nel fatto che le luci che si innalzano verso il cielo si rispecchiano poi nelle acque del fiume Tamigi, lungo le cui rive sorge il Big Ben; quindi i luoghi migliori per poter osservare i giochi pirotecnici londinesi sono quelli lungo il fiume, nelle vicinanze di Victoria Embankment. I fuochi d'artificio più spettacolari mai realizzati nella capitale anglosassone furono quelli del 2000; negli anni successivi la durata dello spettacolo è stata ridotta da 10 ad 8 minuti, ma sono stati aggiunti altri particolari, ad esempio, la musica e gli stimoli sensoriali. Il conto alla rovescia segna l'inizio del nuovo anno e della sequenza di fuochi di artificio, che riescono ad illuminare a giorno il cielo di Londra. Clicca qui per il video.

Nel Nuovo Mondo invece è diventato ormai celeberrimo il Capodanno che si celebra a New York City. Nella grande metropoli statunitense sono moltissime le iniziative che vengono organizzate un po' ovunque, ma senza ombra di dubbio il cuore pulsante dell'evento, il luogo per eccellenza in cui fare tutti insieme il conto alla rovescia attendendo l'arrivo del nuovo anno è Times Square. La piazza centrale di New York si veste a festa grazie alla Eve Ball. Questa tradizione si tramanda fin dal 1907: una grande sfera colorata scende in piazza al momento del count down finale. Si dice che mentre si svolge la cerimonia della Ball Drop si debba esprimere un desiderio, che di certo si avvererà nel corso del nuovo anno. A mezzanotte in punto la sfera si illumina, dando il via allo straordinario spettacolo dei fuochi artificiali che vengono sempre accompagnati dalle note di New York, New York nella versione cantata da Frank Sinatra.

Solo da pochi anni la città cinese di Hong Kong ha deciso di affiancare ai tradizionali festeggiamenti per il capodanno cinese, che più esattamente si chiama Festa di Primavera e cade di solito tra fine gennaio e metà febbraio, al capodanno occidentale del primo gennaio. Ad Hong Kong quindi si può festeggiare l'anno nuovo per ben due volte! Le celebrazioni per il primo gennaio non sono meno sontuose delle altre: ovviamente non può mancare alla mezzanotte un grandioso spettacolo di fuochi di artificio. I giochi pirici furono inventati e messi a punto proprio in Cina nel XII secolo, e quindi è proprio qui che questa arte raggiunge i suoi massimi vertici. I luoghi migliori per ammirare lo spettacolo sono Golden Bauhinia Square e la a passeggiata di Kowloon Tsim Sha Tsui.

Il primo luogo al mondo in cui si festeggia il capodanno è Sidney, la capitale dell'Australia: e nella sua baia si svolge un altro spettacolo di fuochi artificiali tra i più belli ed imperdibili. Sul Sydney Harbour Bridge viene installato un grande display che scandisce il conto alla rovescia, e a mezzanotte in punto inizia un'esplosione di colori e luci che dura per ben 20 minuti e riempie l'intera baia con la sua magnificenza. Il noto edificio dell'Opera House, con le sue vele, fa da sfondo all'evento.