BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANTONIO TAGLIATA / Delitto fidanzatini: tenta il suicidio in carcere. Parla la sorella (13 gennaio 2016)

Delitto fidanzatini, Antonio Tagliata: il ragazzo tenta il suicidio in carcere ingerendo una dose di candeggina. Hanno parlato la sorella e la nonna a Pomeriggio 5 (13 gennaio 2016)

Carcere - Infophoto Carcere - Infophoto

ANTONIO TAGLIATA, DELITTO FIDANZATINI: IL RAGAZZO TENTA IL SUICIDIO IN PRIGIONE (13 GENNAIO 2016) - Antonio Tagliata è un ragazzo di diciotto anni che è stato accusato dell'omicidio dei genitore della sua fidanzata sedicenne e al momento perchè minorenne messa al di fuori di questa situazione. Il tutto era accaduto il sette novembre scorsa quando Roberta Pierini era stata colpita e aveva perso la vita, mentre Fabio Giacconi era stato solamente ferito ed era deceduto 24 giorni dopo. Il ragazzo era in cura già prima del tragico accaduto. In settimana scorsa ha tentato il suicidio ingerendo una grande quantità di candeggina. A sottolineare questo è il suo avvocato Bartolini. Il ragazzo dice che sono state le voci a dirgli di farlo, dopo essere stato curato e dimesso è tornato in cella. In passato, già prima del duplice omicidio, Antonio Tagliata aveva già tentato il suicidio diverse volte come ricordano i parenti in diretta a Pomeriggio 5 ai microfoni di Barbara D'Urso.

© Riproduzione Riservata.