BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NYE/ Julián Carrón: solo un'attrattiva può guarire la libertà malata

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Julián Carrón (Infophoto)  Julián Carrón (Infophoto)

Chiamatelo "infinito" come ha fatto Leopardi, suggerisce Carrón, o chiamatelo "mistero". È certamente un'esperienza dinamica in cui "il centro dell'io viene chiamato a decidere ciò che veramente lo muove e lo commuove". Per molti, ben presto, la libertà diventa libertà di credere, libertà religiosa: cioè la forma più immediata e impegnativa di ricerca della libertà di abbandono della prigione dell'assenza di legami, rapporti, incontri con gli altri, con l'Altro. "La verità  si raggiunge attraverso la libertà": Carrón ripete una frase cara a don Giussani, che non giocava mai con le parole.

"La libertà ha una relazione intrinseca con la verità", ha detto ancora Papa Benedetto. Ed è così che Carrón può additare la libertà infinita e misteriosa dei martiri cristiani di sempre: solo un lungo percorso orientato da un'attrazione autentica può consentire a un uomo di esprimere la libertà di morire per testimoniare la verità che ha liberamente seguito e inseguito. "Non c'è genuina libertà se non nell'incontro con Gesù" (Papa Francesco).



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.