BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RAGAZZINA SUICIDA / Pordenone, si butta dal balcone per i bulli. La preside della scuola: "Non c'è bullismo" (ultime notizie, oggi 18 gennaio 2016)

Ragazzina suicida a Pordenone: si butta dal balcone di casa e si salva, ora in prognosi riservata. Lascia lettere contro i bulli, "ora sarete contenti". Ultime notizie di oggi

Immagini di repertorio (Infophoto) Immagini di repertorio (Infophoto)

CLICCA QUI PER LE ULTIME NOTIZIE SULLA RAGAZZINA SUICIDA A PORDENONE, OGGI MARTEDÌ 19 GENNAIO 2016

 

RAGAZZINA SUICIDA A PORDENONE, SI BUTTA DAL BALCONE PER I BULLI: LA PRESIDE: "NON C'E' BULLISMO". (ULTIME NOTIZIE, OGGI 18 GENNAIO 2016) - Dopo il direttore sanitario dell'ospedale parla a Pomeriggio 5 anche la preside della scuola frequentata dalla ragazzina di 12 anni che questa mattina a Pordenone si è buttata dal balcone tentando il suicido: "La bambina non aveva mai manifestato segni di disagio. Episodi di bullismo non ci sono stati, situazioni rilevanti nei confronti della bambina non ci sono stati. Non c'erano state confindenze particolari da parte della bambina. Siamo rimasti tutti molto spaesati e sconvolti da quello che è successo". Nella trasmissione in onda questo pomeriggio su Canale 5 viene fatto vedere anche un servizio in cui è intervistato un vicino di casa, testimone oculare della tragedia. L'uomo dichiara: "Ho sentito gridare la mamma e sono salito prima su, poi invece sono sceso e ho trovato la mamma. Poi ho assistito la bambina che era cosciente. La mamma ha detto che la bambina si era buttatta dal balcone". 

RAGAZZINA SUICIDA A PORDENONE, SI BUTTA DAL BALCONE PER I BULLI: IL DIRETTORE DELL'OSPEDALE: "FUORI PERICOLO"  (ULTIME NOTIZIE, OGGI 18 GENNAIO 2016) - Parla a Pomeriggio 5 il direttore sanitario dell'ospedale di Pordenone dove è ricoverta la ragazzina di 12 anni che questa mattina a Pordenone si è buttata dal balcone tentando il suicido: "Stamattina siamo intervenuti subito, adesso le sue condizioni sono tranquillizzanti. La ragazza ha riportato un trauma alla colonna vertebrale, senza però interessamento neurologico. E' stata trasferita a Udine non perché ci sono particolari problemi. I colleghi decideranno cosa fare, è ricoverata in pediatria. Comunque è presa in carico da specialisti dell'unità spinale e ortopedici. La bambina è caduta in piedi e il volo è stato attutito da una persiana". La 12enne, rimasta viva per miracolo, prima di lanciarsi dal secondo piano della sua casa ha lasciato due lettere, una ai genitori e una ai compagni di classe. 

RAGAZZINA SUICIDA A PORDENONE, SI BUTTA DAL BALCONE PER I BULLI: ORA SARETE CONTENTI (ULTIME NOTIZIE, OGGI 18 GENNAIO 2016) - Una ragazzina di 12 anni questa mattina si è buttata dal balcone tentato il suicido, è successo a Pordenone nella casa della 12enne che per un miracolo non è rimasta uccisa dallo schianto: è infatti rimbalzata sulla tapparella di un appartante al primo piano e in questo modo si è attutito il suo schianto a terra. È sempre rimasta cosciente, raccontano i colleghi di Tgcom24, e ovviamente è stata ricoverata in prognosi riservata nell’ospedale di Pordenone. Al momento non è in pericolo di vita, ha numerose fratture e c’è sospetto di interessamento dell’area spinale. Per questo motivo nelle prossime ore si  deciderà se trasportata o meno alla clinica di Udine: prima di buttarsi dalla finestra, la ragazza ha lasciato due messaggi sulla sua scrivania, uno per i genitori in cui si scusava del gesto e l’altro ai compagni con un laconico commento “adesso sarete contenti”. L’ipotesi bulllismo si fa molto forte, anche se il dirigente della scuola, contattato dai giornalisti, ha riferito che “finora non c’era alcun segnale che potesse lasciare presagire quanto accaduto, siamo sconvolti”. Viene svelato nelle ultime ore che la ragazzina avrebbe maturato l’idea di suicidarsi nei giorni scorsi, infatti le lettere lasciate avrebbero data di settimana scorsa: era da sette giorni che non andava a scuola per l’influenza e probabilmente in tutti questi giorni ha maturato questa decisione. La mamma si è accorta quasi subito, entrando nella camerata e vedendo la finestra aperta: si è affacciata e ha visto la ragazza distesa a terra e aiutata da un vicino.

© Riproduzione Riservata.