BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCUOLE CHIUSE DOMANI / Molise, Abruzzo e Puglia, maltempo e terremoto su Adriatico: Domani studenti a casa anche a Chieti (ultime notizie, oggi 18 g

Scuole chiuse per maltempo, neve e terremoto: tutti i casi e gli istituti in Molise a Campobasso, a Bitonto in Puglia, nel Sannio e sulle Isole Eolie che dovranno chiudere oggi. Ultime news

Infophoto Infophoto

Dopo la bufera di neve che si è abbattuta sull'Adriatico, domani scuole chiuse anche a Chieti. Si allunga dunque l'elenco dei comuni dove domani le scuole non saranno aperte agli studenti. Oggi sono 80 su 136 le città le amministrazioni comunali che hanno costretto gli istituti scolastici a chiudere, compresi molti centri a ridosso della costa. Secondo quanto si legge sul sito dell'agenzia di stampa Ansa ci sono stati disagi non solo sulle regioni che si affacciano sull'Adriatico ma anche nelle isole Eolie. La neve è arrivata a Stromboli, Salina e anche a Lipari, dove le temperature hanno raggiunto i 6 gradi. Difficili i collegamenti tra le sette isole dell'arcipelago e la terra ferma a causa dei forti venti che soffiano da Nord-Ovest, con raffiche fino a 50 chilometri orari. E disagi anche per l'assistenza sanitaria: nella notte tra sabato e domenica un elicottero del 118 è intervenuto a Lipari per trasportare d'urgenza una gestante di 35 anni in travaglio.

Una bufera di neve sull’Adriatico ha portato scuole chiuse in quasi tutte le regioni del centro sud italiano, a seconda ovviamente dei vari comuni e dei disagi provocati dal gelo, il maltempo e in Molise anche il terremoto. Sono tante le amministrazioni che hanno costretto le scuole a chiudere le serrande per questa giornata, con il traffico e molte strade andate in tilt per via delle neve: oltre alla zona attorno a Campobasso, nelle ultime ore anche Pescara si è trovata completamente imbiancata, con anche altri centri dell’Abruzzo che hanno dovuto chiudere per emergenza alcuni uffici e tutti gli istituti scolastici: Lanciano, Vasto e Chieti tra gli altri, ma anche Teramo e tutta la provincia pescarese. Le spiagge del litorale adriatico dalle Marche scendendo fino a sud sono totalmente innevate, mentre sul lato tirrenico è la Campania a subire la maggior forza del maltempo con il Sannio e la zona di Benevento colpite da neve copiosa che ha costretto gli studenti a rimanere a casa in questa mattinata di gelido inverno.

Un allarme maltempo di forte entità ha significato scuole chiuse in larga parte del centro-sud: le allerte per il gelo e la neve, la situazione idrogeologica e il terremoto in Molise con continui episodi sismici, pur senza danni finora, hanno costretto molte amministrazioni comunali a chiudere almeno per oggi le scuole, tra la Puglia con il Barese e Bitonto, in Molise attorno a Campobasso, e poi ancora nelle Isole Eolie e in parti della Campania. Proprio nel Sannio oggi, e in particolare a Benevento, scuole e università sono rimaste serrate: forti disagi in considerazione della qualità di neve che sta scendendo da tutta la notte e la serata di ieri. Ecco il comunicato dell’UniSannio: «a causa del maltempo e delle conseguenti difficoltà che possono verificarsi sulle strade di accesso alla città di Benevento specialmente nelle prime ore del mattino, l’Università degli Studi del Sannio ha disposto sospensione di tutte le attività didattiche per il giorno di lunedì 18 gennaio 2016». 

Per la giornata di oggi, sono tante le scuole chiuse sul nostro territorio per il rischio di maltempo, neve e anche sciami sismici di terremoto: cause varie ma che in molte zone d’Italia hanno costretto le amministrazione a tenere chiuse, almeno per oggi, le scuole (con grande gioia dei ragazzi). Vediamo dunque nel dettaglio quali sono le aree che hanno deciso la chiusura degli istituti scolastici in questa giornata difficile dal punto di vista del meteo italiano: per prima cosa, le scuole in Molise, specie nella zona attorno a Campobasso, rimangono serrate per via della compresenza di allerta neve e sciame sismico di terremoto ancora in corso per tutta la notte e da due giorni quasi ininterrottamente. L’invito del Presidente della Regione Frattura è rivolto alla discrezione dei vari comuni che localmente hanno deciso, in base alle zone di criticità, di chiude o meno; proseguendo con l’allerta neve, la zona di Bitonto e dintorni, in Puglia, vede la chiusura di tutte le scuole dopo la nota della Protezione Civile che ha previsto il peggioramento delle condizioni meteo con l’ulteriore abbassamento delle temperature. Continua l’emergenza nel sud, con la chiusura degli edifici scolastici anche nella zona del Sannio, a Benevento e in diversi centri della provincia e infine anche nelle splendide isole siciliane delle Eolie, dove bufere di vento e rischio neve ha costretto i sindaci di alcuni comuni isolani di chiudere ameno per la giornata di oggi tutte le scuole.

© Riproduzione Riservata.