BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VERONICA PANARELLO / Lorys Stival, svolta nel caso: possibili complici? Foto e video (Oggi, 21 gennaio 2016)

Veronica Panarello, la mamma accusata dell'omicidio del figlio Lorys Stival aveva dei complici? A Mattino 5 mostrate nuove fotografie che potrebbero portare a una svolta nel caso

Un fotogramma mostrato da Mattino 5 Un fotogramma mostrato da Mattino 5

Potrebbe essere a una svolta il caso di Veronica Panarello, la mamma di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, accusata dell'omicidio del figlio Lorys Stival avvenuto il 29 novembre 2014. Dopo le immagini esclusive mandate in onda questa mattina dalla trasmissione Mattino 5, immagini che dimostrerebbero che la donna potrebbe aver avuto un complice, i prossimi giorni saranno decisivi per Veronica Panarello. Secondo quanto riportato da Il Giornale il tribunale per i minori di Catania si pronuncerà infatti in tempi brevi sulla sua capacità genitoriale e il prossimo 17 marzo la presunta colpevole dovrà comparire davanti al giudice di Ragusa per l'udienza preliminare del processo per l’omicidio del piccolo Loris: in quell'occasione sarà presentato l’esito della perizia psichiatrica sulla salute mentale della donna. Dopo aver sempre sostenuto di aver accompagnato il figlio a scuola e di non averlo trovato all'uscita, nelle ultime confessioni Veronica Panarello ha poi sostenuto che suo figlio Loris sarebbe morto mentre giocava a casa con delle fascette: lei avrebbe poi preso il corpo di suo figlio, lo avrebbe messo in macchina, e lo avrebbe gettato in un canalone. 

Una fotografia riapre il caso di Veronica Panariello, la mamma accusata dell'omicidio del figlio Lorys Stival avvenuto il 29 novembre 2014. Questa mattina la trasmissione Mattino 5 ha mandato in onda delle immagini esclusive che riguardono l’inchiesta sulla morte di Loris Stival e che dimostrerebbero che Veronica Panarello potrebbe aver avuto un complice. L’ingegnere Marcello Locurto, esperto informatico, si è avvalso di un software estremamente sofisticato e riconosciuto in tutto il mondo e, per Mattino 5, ha analizzato le immagini delle telecamere di Santa Croce Camerina, le stesse utilizzate dalla procura per accusare la Panarello. Analizzando i frame che riprendono la Polo nera, i figli e Veronica stessa, ha scoperto che: nell’autovettura Polo di Veronica Panarello, che sta parcheggiando in retromarcia nel garage (cosa per lei inusuale), si scorge una sagoma sul sedile posteriore, lato opposto conducente. Chi è? (clicca qui per vedere il video) Nel passaggio alla rotonda di fronte al supermercato Despar, si nota alla guida della Polo una figura con corporatura robusta, non riconducibile a Veronica Panarello. Di chi si tratta? (clicca qui per vedere il video).  Ecco la Polo con a bordo Veronica e i due figli, in un primo passaggio alla rotanda della Despar. Le tre sagome sono ben individuabili.Le immagini di Veronica: non era lei (clicca qui per vedere il video).

© Riproduzione Riservata.