BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SAN PAOLO/ Santo del giorno, il 25 gennaio si celebra la conversione di San Paolo

Pubblicazione:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

SAN PAOLO, SANTO DEL GIORNO: Il 25 GENNAIO SI CELEBRA LA CONVERSIONE DI SAN PAOLO - San Paolo Apostolo è una delle figure più significative della Chiesa Cattolica. Il giorno esatto a lui dedicato è il 29 giugno, data nella quale si festeggia anche la figura di San Pietro, proprio perché i due apostoli sono considerati le figure più importanti tra i cristiani del primo secolo e quelli che più di tutti contribuirono a fondare la Chiesa stessa, diffondendo il messaggio evangelico nel mondo. Proprio a sottolineare la straordinarietà della figura di San Paolo, la chiesa ha istituito un’altra festa, che cade, appunto, il 25 gennaio, e che è dedicata alla sua conversione. San Paolo, infatti, in origine si chiamava Saulo ed era un ebreo appartenente alla setta dei farisei. Formatosi a Gerusalemme, divenne da subito uno dei più intransigenti osservanti della legge mosaica e, per questo, fiero oppositore e persecutore dei primi cristiani. Fu presente alla lapidazione di Stefano, primo martire della storia, e, appena ebbe l’età consentita, si impegnò come nessun altro a eliminare, con successo, i cristiani da Gerusalemme. Terminato il suo compito in quella città, chiese di poter andare a Damasco per proseguire la sua persecuzione nei confronti della comunità cristiana lì rifugiatasi. Sulla strada verso Damasco, però, avvenne il famoso episodio, raccontato negli Atti degli Apostoli, della sua conversione: mentre Saulo cavalca con i suoi uomini, apparve un bagliore accecante dal cielo, mentre una voce possente chiedeva: "Saulo, perché mi perseguiti?". In seguito a quell’incontro Saulo, privo della vista, si recò comunque a Damasco, non più, però, nelle vesti di persecutore, ma in quelle di convertito. Una volta battezzato dal sacerdote Anania, Saulo ritrovò la vista, mutò il suo nome in San Paolo e divenne il primo e più grande missionario della storia cristiana, portando la Parola di Dio nel mondo. Tornò a Gerusalemme e, da lì, fuggì a Tarso, in Cilicia. Tornato per la seconda volta a Gerusalemme, iniziò poi i suoi viaggi per annunciare il vangelo a tutte le genti. Fu ad Antiochia, in Siria, in Macedoni e in Grecia. Quindi arrivò a Roma dove, nel 67 d.C trovò il martirio per decapitazione.

SAN PAOLO, SANTO DEL GIORNO: FESTE A LUI DEDICATE - Inevitabilmente, per una figura così importante della storia della Chiesa, sono tantissime le feste a lui dedicate. Come detto, la solennità dei Santi Pietro e Paolo cade il 29 giugno, mentre il 25 gennaio si ricorda la sua conversione. Il 18 novembre, infine, si festeggia la Dedicazione delle basiliche di San Pietro e Paolo a Roma. Tante sono anche le città di cui San Paolo è patrono. Prima tra tutte, naturalmente, la città di Roma, dove si trova la stupenda Basilica di San Paolo fuori le Mura sorta sul luogo in cui i primi cristiani seppellirono il suo corpo. San Paolo è anche patrono di Malta e della Grecia ed è il santo protettore dei giornalisti, dei cordai, dei vescovi e dei missionari.


  PAG. SUCC. >