BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CHARAMSA VS DON DAVIDE / Video, unioni civili e nozze gay: a La Strada dei miracoli scontro tra ideologia e realtà (oggi, 27 gennaio 2016)

Charamsa vs Don Davide Banzato, il video dello scontro sulle unioni civili e le nozze gay a La strada dei Miracoli. Ieri su Rete 4 lo scontro tra ideologia e realtà: i termini nel dettaglio

Safiria Leccese conduce La Strada dei miracoliSafiria Leccese conduce La Strada dei miracoli

In atto nello studio de La strada dei miracoli si è assistito allo scontro tra Krzysztof Charamsa e Don Davide Banzato. Uno scontro non crudo, ma nei contenuti di diametrale e opposta visione sulla questione scottante del momento, ovvero la legge sulle unioni civili in discussione in Parlamento. Uno scontro tra ideologia e realtà, ci permettiamo di dire, e non perché l’ex monsignore polacco si schieri a favore delle nozze gay, dopo aver confessato al mondo intero pubblicamente il suo coming out, e perché il prete della trasmissione di Rete 4 si sia opposto a questa posizione. Non è questa la natura di uno scontro, ma è più profondo: da una parte si ha un personaggio profondamente incattivito con la chiesa dopo anni di tormento per aver tenuto dentro un segreto così grande come quello della omosessualità, e dall’altra una posizione netta e chiara a partire anche da fatiche personale accennate da don Davide. Charamsa incattivito perché si è sempre sentito giudicato se avesse annunciato la sua omosessualità, e per questo motivo ha iniziato una relazione con un altro uomo, tuttora compagno: ora invoca la famiglia gay come qualificata a quella tradizionale, ma anche qui il centro della questione è alla base. Don Davide spiega: «il punto non è l’omosessualità, se uno vive più felice così è benvenuto dovunque, ma bisogna essere leali con la propria condizione: se rende infelice il dover tener nascosto questo, tanto da andare contro al celibato qui nasce il problema. La chiesa non accusa l’omosessualità, anzi, ma chiede ai propri pastori il sacrificio della verginità, che siano eterosessuale o omosessuali». Il punto è la felicità: cosa rende felici? In quale condizione si è tali? Iniziare a seguire quello e poi verificare, tramite l’aiuto e il sostegno che lo stesso Don Davide racconta la Chiesa dà di continuo, se effettivamente il proprio desiderio porti sempre ad un di più per la propria vita. Far finta di non vedere questo è ideologia, segue la realtà invece è incredibilmente e misteriosamente più soddisfacente. Clicca qui sotto per il video dello scontro tra Don Davide Banzato e l’ex monsignore Krzysztof Charamsa.