BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA FRANCESCO/ All'Angelus dopo il Family day: "Nessuna condizione umana ci esclude da Dio" (oggi, domenica 31 gennaio 2016)

Papa Francesco, Angelus di oggi domenica 31 gennaio 2016: non parla di Family Day ma c'entra il punto lo stesso, "nessuna condizione umana esclude da Dio, è lui che ci viene incontro"

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

Angelus importante quello tenuto oggi da Papa Francesco, il giorno dopo il Family Day e le immense polemiche sulle unioni civili dentro e fuori il mondo cattolico: non ne ha parlato direttamente il Pontefice ma le parole che ha detto in piazza San Pietro al consueto Angelus alla finestra centrano in realtà il punto centrale della quesitone, almeno quello riguarda la misericordia divina anche di fronte alle coppie omosessuali che non vivono l’esperienza di famiglia cristiana tradizionale. «Nessuna condizione umana può costituire motivo di esclusione dal cuore del Padre: l’unico privilegio agli occhi di Dio è quello di non avere privilegi, ovvero di essere abbandonati nelle sue mani». Commentano il passo del Vangelo di oggi, Francesco invita tutti a riflettere sul fatto che «Dio viene incontro agli uomini e alle donne di tutti i tempi e luoghi nella situazione concreta in cui essi si trovano. Viene incontro anche a noi, per primo Lui». Interessante il fatto che per Bergoglio  e per tutta la Chiesa il riferimento di Cristo dato nel Vangelo vale allora quanto oggi, è per il presente. «È attuale e necessaria anche oggi la salvezza portata da Gesù all’umanità: Lui viene a tenderci la mano per farci risalire dal baratro in cui ci ha fatto cadere il nostro orgoglio e ci invita ad accogliere la consolante verità del Vangelo e camminare sulle vie del Bene». Questa prima iniziativa del Signore è il motivo secondo cui per il Papa prima di ogni battaglia o tentativo di affermare qualcosa - tanto per ile famiglie del Family Day quanto per chi richiede diritti per unioni civili - va tenuto in conto che la primissima iniziativa, il vero incontro viene per prima cosa da Dio.

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
01/02/2016 - Di cosa e' figlio questo articolo (Roberto Conti)

Mi chiedo di cosa sia figlio questo articolo. Il suo scopo e' solo quello di denigrare un popolo pacifico sceso in piazza solo per l'amore ai piu' indifesi, i bambini. Bastava esserci e guardare. Roberto

 
31/01/2016 - delusione (Livia Reali)

E' da vigliacchi ammorbidire il messaggio di un articolo (che stronca chiaramente il Family day) aggiungendo nel finale le parole "tanto per le famiglie del Family day quanto per chi richiede le unioni civili". Che "nessuna condizione umana possa essere motivo di esclusione dal cuore del Padre" non è contenuto da opporre in alcun modo - se si è onesti - a quello che ieri in piazza è accaduto. Tra parentesi, ma non so se devo per questo vergognarmi, io mi confesso. Non so voi. Io mi confesso proprio perchè so di essere nel cuore del Padre. Vorrei tanto sapere da voi che ripetete sempre le parole del Papa, che dite sempre "misericordia", ...che esperienza ne fate. E cosa capite dal di dentro della vostra vita quando sentite dire che "Lui viene per farci risalire dal baratro in cui siamo caduti e farci camminare sulla via del Bene". Una cosa è certa: non vi cercherei mai come compagni di strada. Non vi affiderei i miei figli neanche per un'ora.