BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ULTIME NOTIZIE/ Oggi, ultim’ora: Mafia Capitale, condannato a due anni l'ex assessore Daniele Ozzimo (oggi, 7 gennaio 2016)

Ultime notizie di oggi, le ultim'ora del 07 gennaio 2016: Borsa in crisi, pesa Cina, la Corea del Nord testa l'atomica e provoca terremoto. La camorra vota il sindaco m5s a Quarto

Le notizie di oggi (InfoPhoto) Le notizie di oggi (InfoPhoto)

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). MAFIA CAPITALE CONDANNATO L'EX ASSESSORE ALLA CASA - Condanna a due anni e quattro mesi con il rito abbreviato. Quella dell'ex assessore alla Casa di Roma, Daniele Ozzimo, è la prima sentenza del processo cosiddetto Mafia Capitale. Esponente del Pd, di cui l'ex sindaco Marino disse che il suo nome gli fu imposto dal partito, Ozzimo era accusato di corruzione e di legame con il clan di Salvatore Buzzi e Massimo Carminati. In realtà non è il solo a essere stato condannato: insieme a lui infatti anche Massimo Caprari, ex capogruppo di Centro democratico, anche lui a due anni e quattro mesi di detenzione. Sempre secondo l'accusa Ozzimo avrebbe preso una tangente di 20mila sotto forma di contributi elettorali e assunto un'amica al Bioparco. L'ex assessore in cambio avrebbe aumentato i fondi per la pulizia delle spiagge e la manutenzione del verde pubblico per le cooperative di Buzzi a Ostia. Già annunciato il ricorso in appello. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). STRAGE DI ANCONA - E' in attesa della sentenza nel processo incorso per la strage di Ancona, dove la ragazzina di 16 anni e il fidanzato sono accusati di aver ucciso il padre e la madre di lei. Qualunque sarà la sentenza nei suoi confronti, la figlia di Fabio e Roberta Giaccone erediterà tutto: la casa di famiglia e anche la pensione di reversibilità dei genitori ammazzati. Lo vuole la legge essendo figlia unica a meno che altri parenti si oppongano. Per quanto riguarda il caso, si discute ancora sulle due versioni differenti dei due accusati. Il fidanzato dice di aver portato con sé una pistola solo per proteggersi in quanto voleva chiarire con i genitori di lei la situazione: sembra che fossero contrari alla relazione. Aggiunge di aver sparato solo dopo che la ragazzina gli ha gridato di farlo, mentre lei dice che era convinta fosse una pistola giocattolo e di non avergli mai chiesto di ucciderli.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). PARIGI, UOMO ARMATO DI COLTELLO UCCISO DALLA POLIZIA - Nel giorno dell'anniversario della strage nella redazione del giornale Charlie Hebdo si è rischiata una nuova strage. Mentre le massime autorità francesi incluso il presidente Holande ricordavano le vittime nel corso della cerimonia di auguri di inizio anno delle forze dell'ordine, un uomo armato di coltello si è avvicinato al commissariato del diciottesimo arrondissment cercando di penetrarvi all'interno. E' stato fermato e ucciso dai poliziotti, quindi secondo le  prime notizie che arrivano dalla capitale francese si è scoperto che era armato di un coltello, ma secondo altre fonti avrebbe addirittura avuto una cintura esplosiva, se così fosse sarebbe potuta essere una strage. Un lupo solitario evidentemente come si dice in gergo, ma anche la dimostrazione che l'allarme terrorismo in Francia è dunque sempre altissimo, le azioni terroristiche possono ripetersi in qualunque momento. Lo aveva detto poco prima Hollande alla cerimonia a cui ha preso parte: "Il terrorismo non ha smesso di far pesare sul nostro Paese una minaccia spaventosa".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). EGITTO ATTACCO A PULLMAN DI TURISTI - Un autobus carico di turisti è stato preso di mira e colpito con colpi di arma da fuoco. E' successo a Giza in Egitto all'esterno dell'hotel Barcelo Cairo Pyramids, nota località turistica. Non ci sarebbero vittime, dalle prime notizie sembra che il pullman trasportasse turisti israeliani. Uno dei terroristi sarebbe stato arrestato mentre un secondo uomo è in fuga. In Libia si registra invece una autentica strage con almeno 65 morti. Un camion carico di esplosivo è stato lanciato contro il centro di addestramento della polizia a Zliten. I miliziani islamisti hanno poi lanciato un attacco contro i serbatoi di stoccaggio di alcuni porti petroliferi, ad Al. Sidra, Es Sider e Ras Lanuf. Depositi in fiamme mentre si cerca di spegnere gli incendi.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). CASO DE ROBBIO LA REPLICA DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE - Il Movimento cinque stelle replica alle accuse di legami con la camorra, dopo il caso dell'esponente grillino De Robbio. Il quotidiano La Stampa ha pubblicato infatti alcune intercettazioni telefoniche in cui esponenti della camorra campana dicevano di sostenere il candidato cinque stelle alle elezioni comunali nella città di Quarto in provincia di Napoli. Secondo il M5S De Robbio era già stato espulso dal partito prima che scoppiasse il caso. Il Pd ha rivolto pesanti accuse ai grillini, parlando di "caso gravissimo di inquinamento e condizionamento della criminalità organizzata" sottolineando il silenzio sul caso da parte dei vertici del movimento. Una zona quella, è stato detto, dove due esponenti di primo piano come Di Maio e Fico sono estremamente attivi. Per i cinque stelle, il Pd non deve osare fare certe accuse perché dal 1991 sono stati almeno un centinaio i comuni amministrati dal centrosinistra sciolti per infiltrazioni mafiose: "La verità è che sono decenni che la mafia prova a infiltrarsi nella politica e quando ha incontrato Forza Italia e il Pd ci ha fatto affari, piazzando anche i suoi uomini in Parlamento" ha detto Matteo Orfini dichiarando il M5S parte lesa nella faccenda.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). CHIUSE PER ECCESSO DI RIBASSO LE BORSE CINESI CROLLANO I MERCATI ORIENTALI - Nuovamente sospese per il secondo giorno consecutivo le contrattazioni per eccesso di ribasso alla Borsa di Pechino. Nuovo crollo che trascina anche gli altri mercati asiatici. Chiuse anche le Borse di Shangai e Shenzen dopo che le azioni erano crollate di più del 7%. Causa di questo terremoto la svalutazione dello yuan decisa dal governo cinese. Male anche Tokyo che chiude con una perdita del 2,33%. La moneta cinese, lo yuan, è stato deprezzato dello 0,51% nei confronti del dollaro, che è arrivato a quota 6.5656. Tutto questo si ripercuote naturalmente a livello mondiale. La Banca Mondiale annuncia il ribasso delle stime per il nuovo anno e anche il prossimo, annunciando l'arrivo di possibili shock. La crisi dei quattro maggiori paesi emergenti, Brasile, Russia, Cina e Sud Africa mette a rischio contagio l'economia mondiale. L'economia globale secondo la Banca mondiale crescerà solo del 2,9% invece del previsto 3,3%. E intanto continua la caduta del prezzo del petrolio. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 7 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). BANCA MONDIALE: CRESCITA MONDO RALLENTA, PESA CINA - La Cina e i paesi emergenti frenano la crescita globale. La Banca Mondiale rivede al ribasso le stime per il 2016 e il 2017, invitando gli emergenti a prepararsi per possibili shock. I rischi per l'economia sono al ribasso: «il simultaneo rallentamento dei quattro maggiori paesi emergenti - Brasile, Russia, Cina e Sud Africa - pone dei rischi di contagio per il resto dell'economia». Secondo la Banca Mondiale, «l'economia globale deve adattarsi a un nuovo periodo di crescita modesta nei mercati emergenti, caratterizzata dai più bassi prezzi delle commodity e da ridotti flussi di scambi commerciali e capitali» afferma l'istituto di Washington, sottolineando che la crescita nell'area euro «continua ma fragile» sostenuta dalla politica monetaria. La Banca Mondiale stima una crescita dell'economia globale del 2,9% quest'anno, in calo rispetto al +3,3% previsto in precedenza. Nel 2017 il pil accelererà al +3,1%. L'area euro crescerà quest'anno e nel 2017 dell'1,7%. Per la Cina le stime sono state riviste al ribasso. Il pil del Dragone salirà del 6,7%, meno del 7% stimato in precedente, per poi calare al +6,5% nel 2017. Ritoccata al ribasso anche la crescita degli Stati Uniti al +2,7% dal +2,8% previsto in precedenza. Il deterioramento dei mercati emergenti è alla base di una crescita mondiale sotto il 3% per il quinto anno consecutivo. Oltre al rallentamento cinese, la Banca Mondiale prevede che una contrazione del pil del Brasile del 2,5% nel 2016. La Russia si contrarrà dello 0,7%.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 0 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). LA BOMBA ALL’IDROGENO DELLA COREA DEL NORD METTE PAURA AL MONDO - La Corea del Nord fa esplodere una presunta bomba all’idrogeno e provoca un sisma di magnitudo 5.1. L’esplosione avvenuta nella nottata italiana (le 10.00 coreane) ha messo in allarme le agenzie internazionali di tutto il mondo, è ha suscitato le immediate reazioni del mondo occidentale. Il portavoce della casa bianca, pur esprimendo dubbi sull’esplosione, ha dichiarato che interpreta la mossa del governo di Pyongyang come una plateale provocazione, e che per questo motivo saranno prese delle rilevanti "risoluzioni", che avranno lo scopo di bloccare la capacità nucleare della Corea del Nord. Ferma contrarietà espressa anche da Giappone e Corea del Sud, condanna all'esperimento giunta persino dalla Cina, che per la prima volta ha espresso "ferma contrarietà" per il test condotto dal suo alleato. Nessuna dichiarazione dal Cremlino che per il momento evita di rilasciare dichiarazione ufficiali su quanto avvenuto, fonti vicine al presidente Putin fanno sapere che la situazione viene monitorata continuamente, e che nel caso il test fosse confermato sarebbe da condannare "fermamente".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 07 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). MIGRANTI, LA POSIZIONE DI BERLINO A DIFESA DEL TRATTATO DI SCHENGEN - La Germania fa sapere che aumenterà i controlli sui migranti che vogliono entrare all’interno del paese, ma che allo stesso tempo salvaguarderà in "ogni modo possibile" il trattato che prevede la libera circolazione all’interno delle frontiere europee. La presa di posizione che di fatto è una difesa a spada tratta del trattato di Schengen, giunge dopo che la Svezia e la Danimarca hanno di fatto abolito questa libera circolazione, introducendo nuovamente il controllo alle frontiere. Netta la presa di posizione anche del commissario europeo Avramopulos il quale dichiara che "Schengen va salvaguardato ad ogni costo".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 07 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). LA CAMORRA VOTA IL SINDACO M5S A QUARTO', BUFERA SUI 5 STELLE, INDICAZIONI NELLE INTERCETTAZIONI. PD, INTERVENGA L'ANTIMAFIA - Intercettato imprenditore in odore di camorra, chiedeva il voto per Rosa Capuozzo. Indagini sul consigliere comunale De Robbio, poi cacciato dal Movimento. Il voto inquinato a Quarto diventa un caso nazionale. Basta un tweet e dall'inchiesta giudiziaria si passa allo scontro politico tra il Pd e il Movimento Cinque Stelle. "A Quarto la camorra vota M5S". Pd attacca: 'Di Maio chiarisca'. M5s replica: 'Zitti, noi siamo parte lesa'. Affondo di Berlusconi: 'Renzi vuole regime. Subito 4 colpi di Stato con regia Colle'.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 07 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). BORSE, L'EUROPA SCIVOLA SUI DATI USA, MILANO A -2,67% LA CINA SVALUTA LO YUAN, CROLLA IL PETROLIO A NEW YORK -Mercati europei ancora in rosso sulle difficoltà dell'economia cinese, i dati negativi dagli Usa sulle richieste settimanali di mutui e la tensione da Corea Nord a Mo. Piazza Affari maglia nera. Crolla il petrolio affonda a New York, dove le quotazioni perdono il 5,64% a 33,94 dollari al barile, ai minimi dal 2009.. Wall Street perde oltre l'1%. Fed, aumento tassi graduale, preoccupa l'inflazione. la Banca centrale cinese corre ai ripari fissando il tasso di riferimento a 6,5314 yuan per dollaro, il livello inferiore dall'aprile 2011 e con uno scarto di 0,22 punti percentuali al ribasso in un solo colpo.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, GIOVEDÌ 07 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). VIOLENZE DI COLONIA, ARRIVANO I PRIMI IDENTIFICATI - Dopo la nottata di violenza nella nottata di capodanno, arrivano le prime persone identificate tra coloro che hanno preso parte agli scontri. La polizia tedesca dichiara, infatti, di aver individuato tre persone che "verosimilmente" hanno preso parte allo stupro avvenuto nelle vicinanze del duomo di Colonia. Il ministro dell’interno del Land di Renania Settentrionale-Vestfalia, Ralf Jaeger, ha precisato che i tre sono stati messi sotto controllo dalle forze di polizia, ma ancora non si è proceduto a nessun arresto. Le autorità fanno inoltre sapere che probabilmente gli attacchi sono stati coordinati, anche se escludono qualsiasi attinenza con qualsiasi tipo di terrorismo, e che le azioni fanno parte di normale criminalità comune.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, VENERDÌ 08 GENNAIO 2016 (ULTIM’ORA). LA LAUREA NON BASTA, DOPO TRE ANNI LAVORA SOLO UNO SU DUE ITALIA PENULTIMA IN EUROPA. TRA DIPLOMATI 30% HA IL POSTO - Dati Eurostat. Solo la Grecia peggio dell'Italia. La media Ue è dell'80,5% di occupati dopo 3 anni dalla laurea. Da noi solo il 53%. Tra i diplomati la percentuale è del 30,5. In Europa solo la Grecia fa peggio dell'Italia, mentre nella Ue a 28 la media di laureati con un impiego dopo 36 mesi è pari all'80,5%. Situazione ancora peggiore tra i diplomati. In genere i tassi di occupazione dei laureati sono superiori a quelli dei diplomati ma l'Italia è all'ultimo posto in graduatoria nella percentuale di giovani laureati. Secondo le statistiche Eurostat riferite al 2014 inoltre, i giovani italiani nella fascia tra i 30 e i 34 anni hanno la maglia nera per l'educazione.

© Riproduzione Riservata.