BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INFLUENZA 2016 / News, 7 milioni di italiani a letto: la maggioranza usa farmaci di automedicazione (Oggi, 1 ottobre 2016)

Pubblicazione:sabato 1 ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento:sabato 1 ottobre 2016, 12.04

Immagini di repertorio Immagini di repertorio

INFLUENZA 2016: QUEST'ANNO SARANNO 7 MILIONI GLI ITALIANI COLPITI, LA MAGGIORANZA USA FARMACI DI AUTOMEDICAZIONE (OGGI, 1 OTTOBRE 2016) - Gli italiani si preparano ad affrontare l'influenza 2016 che come ogni anno arriverà puntuale in questa stagione. Ancora il freddo non si è fatto sentire nel nostro Paese ma appena arriverà scatterà l'allerta per l'influenza che quest'anno, secondo gli esperti colpirà 2 milioni di italiani in più: 7 milioni secondo le previsioni contro i 5 milioni dello scorso anno. Ma che metodi usano gli italiani per combattere l'influenza? Secondo un sondaggio dell’Associazione Nazionale farmaci di automedicazione (Assosalute) che riunisce le aziende italiane e internazionali che producono e commercializzano in Italia farmaci di automedicazione, la maggioranza ricorre appunto a farmaci di automedicazione: nel 60% dei casi, riporta l'agenzia di stampa Ansa, sarebbe questo il rimedio usato per contrastare i sintomi dell'influenza. Tra le precauzioni più utilizzate dagli intervistati più di un italiano su due preferisce coprirsi bene e lavarsi spesso le mani e ben il 18% non fa nulla. Bassa poi la percentuale di chi si vaccina: 14,7% degli italiani e 13,4% delle italiane.

INFLUENZA 2016: QUEST'ANNO SARANNO 7 MILIONI GLI ITALIANI COLPITI, I CONSIGLI DEGLI ESPERTI (OGGI, 1 OTTOBRE 2016) - Sarà più aggressiva l'influenza 2016, secondo le previsioni degli esperti. L'allarme è già scattato anche se in queste settimane il tempo in quasi tutta Italia continua ad essere soleggiato e le temperature continuano ad essere al di sopra delle medie stagionali. Appena però arriverà il freddo esploderà l'influenza 2016 che quest'anno precede di mettere a letto 7 milioni di italiani. Al via quindi questo mese di ottobre il programma di vaccinazione per i soggetti a rischio, anziani, bambini e persone affette da patologie che possono provocare complicazioni. Per quanto riguarda i rimedi contro l'influenza 2016, Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano, intervistato dall'agenzia di stampa Ansa, ha sottolineato che è bene non abusare degli antipiretici. "E' bene agire sulla febbre ma in modo misurato, senza eccedere, perché la febbre 'mette a disagio' il virus, aumenta la circolazione del sangue e con essa quella degli anticorpi contro il virus. Se invece è troppo bassa può favorire la proliferazione del virus. Quindi, se è meno di 38, si può tollerare".

INFLUENZA 2016: QUEST'ANNO SARANNO 7 MILIONI GLI ITALIANI COLPITI, PRONTI DUE TIPI DI VACCINI (OGGI, 1 OTTOBRE 2016) - Saranno 7 milioni gli italiani costretti a letto per l'influenza 2016. A stimare il numero di quanti saranno colpiti dal virus è Fabrizio Pregliasco, virologo e ricercatore del Dipartimento Scienze biomediche per la Salute dell'Università di Milano. Intervistato dall'agenzia di stampa Ansa, il virologo ha sottolineato che l'influenza 2016 sarà peggiore di quella dello scorso anno: si attendono infatti 2 milioni di casi in più (contro i 5 milioni del 2015) e 3mila morti in più per le gravi complicanze (11mila contro 8mila). I vaccini per l'influenza 2016 sono già pronti e la campagna vaccinale dovrebbe cominciare dopo il 20 ottobre. Fabrizio Pregliasco sottolinea che "i vaccini saranno di due tipi il 'trivalente adiuvato', soprattutto per le persone anziane o a rischio e il 'quadrivalente' per gli adulti. Quest'ultimo costa di più e non tutte le Regioni ne hanno acquisito grandi quantitativi". In attesa della vaccinazione per l'influenza 2016 il virologo si è detto comunque soddisfatto di quella dello scorso anno, "che, soprattutto negli anziani e nelle persone a rischio non ha proseguito nel trend al ribasso caratterizzato dalle ultime stagioni influenzali, ma si è assestato sul 49,9%".



© Riproduzione Riservata.