BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Santa Teresa/ Santo del giorno, l’1 ottobre si celebra la protettrice dei malati di Aids

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine presa dal web  Immagine presa dal web

SANTA TERESA: L ‘1 OTTOBRE SI CELEBRA LA PROTETTRICE DEI MALATI DI AIDS - Santa Teresa è dottore della Chiesa insieme a Caterina da Siena e Teresa d’Avila, è patrona di Francia insieme a Giovanna d’Arco, è protettrice dei malati di AIds, di tubercolosi e di altre malattie infettive, ed è patrona delle missioni. La Chiesa Cattolica celebra oggi Santa Teresa, la santa dei paradossi come sottolinea Famiglia Cristiana. Santa Teresa infatti scelse la clausura e morì giovanissima di tubercolosi. E' però venerata a livello mondiale e questo si deve alle sue memorie che sono state raccolte in diari pubblicati dalla sorella Pauline dopo la morte di Santa Teresa. Nel 1898 fu appunto pubblicato per la prima volta Storia di un’anima: si tratta di un testo religioso e allo stesso tempo di una raccolta di poesie, opere teatrali, lettere e preghiere. Santa Teresa è stata canonizzata nel 1925 da Pio XI e proclamata Dottore della Chiesa in occasione del centenario della sua morte da Giovanni Paolo II nel 1997.

SANTA TERESA: L ‘1 OTTOBRE SI CELEBRA SANTA TERESA - Santa Teresa nacque in un periodo in cui, in Europa, la religione cristiana non veniva presa molto in considerazione da parte delle popolazioni. Molte regioni, infatti, avevano deciso di vivere una vita senza presta attenzione agli insegnamenti di Dio e della Chiesa, con una popolazione che riusciva a vivere in maniera semplice anche senza i vari sacramenti ed altri aspetti che contraddistinguono la vita dei religiosi. Proprio in questo periodo, precisamente nell'anno 1879, nacque la piccola santa Teresa, precisamente a Lisieux. La giovane nacque in una famiglia che, in contrasto con quanto accadeva nel resto d'Europa, non poteva fare a meno di seguire gli insegnamenti del cristianesimo. Santa Teresa visse quindi in una famiglia molto religiosa, la quale non faceva altro che insegnarle preghiere, sacramenti e soprattutto la Bibbia, sia nel Vecchio che ne Nuovo Testamento. Questa grande vicinanza al mondo religioso non fece altro che interessare una giovanissima Teresa che, fin dalla tenera età, non faceva altro che seguire l'esempio dei suoi genitori. Proprio per rafforzare questi particolari concetti, la giovanissima santa Teresa venne fatta studiare in diversi conventi e istituti religiosi: in questo periodo, la futura santa sarà in grado di apprendere maggiormente gli insegnamenti del cristianesimo. Santa Teresa riuscii a contraddistinguersi in maniera positiva durante questo particolare periodo della sua vita: ella era sempre la prima che si presentava alle varie lezioni ed il suo grande desiderio di apprendere i concetti della religione cristiana aumentava giorno dopo giorno. Finito il periodo di studi presso i vari istituti e conventi, santa Teresa decise di prendere una decisione molto importante, ovvero quella di divenire suora e cercare di diffondere al massimo la religione cristiana. Questa sua missione venne ovviamente approvata da parte della superiore, che le consigliò di scrivere un particolare diario nel quale, la stessa santa Teresa, avrebbe dovuto segnare tutti gli obiettivi religiosi che avrebbe voluto raggiungere durante la sua vita. E questo suggerimento non fece altro che stimolare ulteriormente il desiderio e la fame di conoscenza della stessa santa Teresa, la quale decise di seguire appunto il consiglio. La futura santa riuscii in parte nella sua impresa: molto fedele alla religione cristiana, santa Teresa decise di predicare, pregare e fare il possibile affinché la religione cristiana tornasse ad essere una parte importante della vita delle persone. 

SANTA TERESA SANTO DEL GIORNO: LA SUA MALATTIA - Santa Teresa, però, non sospettava che, la sua vita, le riservasse una sorpresa molto amara: dopo diverse missioni e opere di carità, si ammalò di tubercolosi e fu costretta ad un lungo periodo di inattività. La donna, ormai adulta, cercava di trovare conforto proprio nella religione, unico suo grande amore che, fin da piccola, l'aveva sempre conquistata. Purtroppo però, il conforto nella religione sembrava non aver alcun tipo di effetto positivo ed infatti, la malattia, peggiorava giorno dopo giorno. Proprio durante questo periodo santa Teresa si allontana da Dio e dalla preghiera. Ma proprio a causa della sua condizione e di questo suo atteggiamento, ella vide alcuni Santi e figure religiose passate che la spronarono a continuare nel suo cammino. Ella, ritrovata la passione per la religione, decise di abbandonarsi a miglior vita, in quanto il suo compito era ormai terminato ed in Europa, la religione cristiana, era tornata ad essere presente. Proprio a Liseaux viene celebrata Teresa il giorno primo ottobre, con una lunga processione e funzioni religiose che durano tutto il giorno e che commemorano le grandi opere che Teresa riuscii a fare durante la vita. 

I SANTI DELL’1 OTTOBRE San Bavone, celebrato solo nel Nord Europa, è invece un eremita che, dopo aver convertito tante persone al cristianesimo, si ritirò in vita privata e solitaria per preghiera affinché l'umanità venisse assolta dai suoi tanti peccati.



© Riproduzione Riservata.