BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO AEREI/ Oggi, voli cancellati e ritardi martedì 11 ottobre 2016: stop Meridiana, Air France, Vueling. L'effetto delle low cost, info e orari

Sciopero Aereil oggi 11 ottobre 2016: ultime novità e news live dello stop voli per Meridiana, Vueling e Air France, ultime notizie in tempo reale. Voli a rischio, disagi, info e orari

Immagini di repertorio (Foto: LaPresse) Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)

Lo sciopero aerei di oggi, martedì 11 ottobre, al quale partecipa il personale di diverse compagnie internazionali quali Air France, Vueling e Meridiana, rappresenta il segnale che l'impatto delle low cost sul sistema non è facilmente ammortizzabile. Come spiega a La Repubblica il segretario nazionale della Fit-Cisl Emiliano Fiorentino, "le compagnie low cost oggi in Italia godono di uno status di cui altri non possono godere e questo sta contribuendo in modo determinante alla destabilizzazione del sistema. Per esempio non applicano il contratto collettivo nazionale del trasporto aereo, bensì dei regolamenti aziendali, e ciò gli permette di sottopagare il proprio personale, non versare a livello previdenziale quello che si dovrebbe, non rispettare in parte i limiti d'impiego e assumere più del 50% del personale a tempo determinato. Come se ciò non bastasse, percepiscono anche finanziamenti dalle Regioni. Questa stortura sta drogando la competitività del settore nel nostro Paese. Tutto questo non è più possibile è inutile che ciclicamente ci ritroviamo riuniti con aziende e istituzioni in disperati tentativi di salvataggio, cercando investitori qua e là, se poi non c'è un progetto serio alle spalle. Ora c'è bisogno del lavoro di tutti, nessuno escluso, per affrontare seriamente il problema e andare verso l'unica soluzione: per chi lavora in Italia regole e diritti uguali per tutti". Parole senza dubbio condivisibili. 

Giornata di possibili disagi per quanti nella giornata di oggi dovranno prendere un aereo a causa dello sciopero che vedrà coinvolto il personale di diverse compagnie operanti sul territorio nazionale quali Air France, Meridiana, Ktm e Vueling. Proprio i lavoratori della neonata compagnia spagnola hanno lamentato alcune difficoltà che hanno portato al primo sciopero dalla nascita di Vueling. A chiarire la situazione è stato a Quotidiano.net il segretario nazionale della Fit-Cisl Emiliano Fiorentino, che ha detto:"Dopo numerosi e purtroppo inutili tentativi di giungere a un accordo, nel confronto con la società Vueling siamo giunti alla difficile decisione di dichiarare la prima azione di sciopero della compagnia in Italia. Le compagnie low cost oggi in Italia godono di uno status di cui altri non possono godere e questo sta contribuendo in modo determinante alla destabilizzazione del sistema. Il nostro auspicio rimane sempre quello di aprire quanto prima un confronto responsabile con la compagnia aerea Vueling".

La giornata di oggi vede un importante sciopero degli aerei che impegnerà molti passeggeri in ore di forte disagio per le volontà lanciate dai sindacati del personale di volo, piloti e personale di terra di alcune compagnie nei principali aeroporti italiani. Nel dettaglio, saranno 4 le ore definite dello sciopero aerei di oggi, dalle ore 13 alle ore 17, come certifica il sito del Ministero dei Trasporti Italiano. Il personale coinvolto nello sciopero aerei di oggi è quello di Air France, per quanto riguarda gli addetti operanti sul territorio e sugli scali italiani; personale di volo della società Meridiana Fly, mentre sarà anche la volta del primo sciopero della nuova società di low cost spagnola, Vueling. Parla il segretario nazionale della Fit-Cisl che in una nota lamenta contro Vueling la situazione creatasi in Sicilia: «Siamo fortemente preoccupati - prosegue Fiorentino - per le ricadute occupazionali sul personale navigante impiegato dalla società in Italia, a seguito della chiusura delle basi operative di Catania e Palermo. In aggiunta rimaniamo ancora in attesa di un confronto su materie importanti come salute e sicurezza e limiti d'impiego del personale navigante». Difficoltà dunque oggi nella fascia orari indicata dallo sciopero aerei e saranno possibili sia ritardi che cancellazioni improvvise: a rischio molti voli da e per l’Italia, sarà dunque d’obbligo per tutti i passeggeri che oggi si trovano a dover viaggiare via aereo di verificare sempre con la propria compagnia aerea prima di recarsi negli aeroporti se il volo prenotato partirà oppure no. Tramite numeri verde, account ufficiali social delle compagnie e informazioni online, tramite il nostro quotidiano garantiremo per l’intera giornata aggiornamenti in tempo reale per tutte le ultime novità sul traffico aereo italiano.

© Riproduzione Riservata.