BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Truffa agli anziani / Napoli, arrestati padre e figlio. A Sarno sventata frode, anziano sguinzaglia il cane (Mi manda Rai 3, 11 ottobre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Truffa agli anziani, Mi manda Rai 3  Truffa agli anziani, Mi manda Rai 3

TRUFFA AGLI ANZIANI, SARNO: SVENTATA FRODE, ANZIANO SGUINZAGLIA IL CANE (MI MANDA RAI 3, 11 OTTOBRE 2016) - Si parlerà di una truffa agli anziani stasera nella trasmissione Mi Manda Rai 3 condotta appunto su Rai 3 da Salvo Sottile. Il caso affrontato dal programma sarà quello avvenuto a Napoli dove sono stati arrestati padre e figlio per una maxi truffa ai danni degli anziani. Ma truffe ai danni degli anziani si sono verificate di recente anche altrove. A Sarno, in provincia di Salerno in Campania, come riporta lavocedinapoli.it, un anziano è riuscito a sventare una truffa sguinzagliando il cane. Due signori sono riusciti ad entrare nell'abitazione dell'uomo e si sono spacciati per due avvocati: hanno spiegato all’uomo di essere destinatario di una grande eredità e di poterla avere solo dopo aver firmato i documenti e aver versato a loro in contanti duemila euro. Ma il 77enne non si è lasciato spaventare e, fingendo di andare in camera da letto per recuperare i soldi, ha preso il suo pastore maremmano e lo ha lasciato libero: il cane si è scaraventato sui truffatori che si sono dati alla fuga.

TRUFFA AGLI ANZIANI, NAPOLI: SI SPACCIANO PER CARABINIERI PER RAGGIRARE UN'ANZIANA, FINISCONO IN MANETTE (MI MANDA RAI 3, 11 OTTOBRE 2016) - Due le persone che a Napoli sono finite nel mirino delle autorità italiane, a causa di una maxi truffa ai danni degli anziani. Il modus operandi messo in atto dai criminali mette in evidenza un piano studiato nei minimi dettagli, dal contatto fino al raggiro. Si tratta di padre e figlio, di 47 e 25 anni, l'idea di fingersi agenti delle forze dell'ordine per convincere i mal capitati ad aprire la porta di casa. Le vittime sono invece di città diverse, fra cui una 67enne che vive in provincia di Siena, a San Gimignano. L'anziana, riporta Il Mattino, ha ricevuto una telefonata da un uomo che si è spacciato come Maresciallo dei Carabinieri. Le è stato comunicato che uno dei suoi parenti era stato sorpreso in flagranza di reato e che rischiava la detenzione. Per evitare tutto ciò, avrebbe però potuto pagare 5 mila euro di multa. Della particolare vicenda se ne occuperà Mi manda Rai 3 nella puntata di oggi, martedì 11 ottobre 2016, grazie all'intervento del docente di Diritto Tributario Raffaello Lupi e dall'avvocato Adusfbef Monica Cirillo. La donna si è subito preoccupata ed ha fissato un appuntamento per consegnare i soldi pattuiti. Subito dopo la strana telefonata, la vittima ha però avuto alcuni dubbi, tanto da telefonare al Comando dei Carabinieri per chiedere delucidazioni. Appena qualche giorno prima, a causa di numerose indagini su altri truffatori, le autorità locali avevano messo in guardia i residenti riguardo alle nuove tecniche usate dai criminali. Grazie alla segnalazione dell'anziana, i Carabinieri sono riusciti ad intercettare i due truffatori a bordo della loro auto, in sosta nel luogo stabilito in precedenza per l'appuntamento. Dopo l'interrogatorio sono stati denunciati per il tentativo di truffa e rilasciati in libertà. Entrambi avevano inoltre dei precedenti penali. 



© Riproduzione Riservata.