BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Italia in guerra con la Russia? / Nato, soldati Italiani in Lettonia: Renzi scherza da Mattarella, “pensavamo all’invasione…” (oggi, 14 ottobre 2016)

Italia in guerra con la Russia? Soldati italiani al confine con la Lettonia per una missione Nato. Grillo attacca, questa è guerra, la difesa di Gentiloni e Pinotti, 'non è aggressione'

Italia in guerra? (LaPresse) Italia in guerra? (LaPresse)

Il premier scherza ma la vicenda è comunque seria: l’Italia in guerra con la Russia? Non esattamente, ma certamente il timore scattato oggi dopo l’ammissione del governo italiano di inviare a breve 140 uomini (entro la Primavera 2017) al confine tra Lettonia e Russia, scatenando le ire delle opposizioni che hanno gridato a metodi Nato ancora da guerra fredda. Pochi istanti fa il premier Renzi è stato ricevuto dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella proprio per riferire delle ultime vicende di politica estera: come riporta la Repubblica, pare che la battuta iniziale del premier per smorzare i toni sia stata, “beh sì, si stava progettando il piano di invasione della Russia”. Al netto degli scherzi, il Premier Renzi ha voluto poi riferire ai cronisti una parte di quanto discusso con Mattarella, specie sul ruolo di dialogo che deve sempre interpretare l’Italia: «in Europa avvertono la necessità di una risposta più forte in termini di deterrenza nei confronti della Russia. Non è con le escalation verbali che si risolvono i problemi. Secondo alcuni bisogna tornare a un clima da guerra fredda, ma la nostra posizione è di equilibrio. Occorre incentivare le occasioni di dialogo».

La notizia è di quelle forti, con l’Italia che schiererà i propri soldati al confine con la Russia in Lettonia: la decisione arriva dopo la ratifica del vertice di Varsavia della Nato, conferma il ministro della Difesa Roberta Pinotti. «Quando abbiamo fatto il vertice di Varsavia dove si sono composte le responsabilità che hanno assunto altre nazioni, è stata data anche dall'Italia una disponibilità a fornire una compagnia, con numeri non molto consistenti, all'interno di una organizzazione che prevede il coinvolgimento di moltissime nazioni della Nato. E' stato deciso al vertice di Varsavia e noi saremo in Lettonia». Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti, rispondendo a una domanda dei giornalisti a Bari: notizia che risuona e rimbomba con l’accusa immediata delle opposizioni, su tutte il Movimento 5 Stelle che con Grillo denuncia così. «L'Italia non ci guadagna nulla e ci perde tantissimo. In termini di sicurezza nazionale questa missione rischia di esporre il nostro Paese al dramma della guerra», azione sconsiderata secondo il leader 5Stelle sul suo blog, dove allarma della possibilità guerra dell’Italia alla Russia. Esagerato? Certamente, con la difesa del ministro Gentiloni che rilancia dopo l’allarme di Grillo: «non fa parte di una politica di aggressione alla Russia, quanto invece di una politica di rassicurazione e di difesa dei nostri confini come Alleanza Atlantica», ma certamente il punto rimane molto complesso. La Pinotti ha anche affermato ad Adnkronos come «politica dell'Italia è che ci vuole il dialogo con la Russia. Noi non sottovalutiamo il fatto che ci siano state anche rotture di legittimità internazionale con la crisi in Ucraina. Dopo di che noi pensiamo che con la Russia si debba dialogare». Guerra alla Russia? Per ora no, ma in futuro…

© Riproduzione Riservata.